"Castrovillari Sport Awards", riconoscimenti allo Special Olympics e al ciclista paraolimpico Giuseppe di Leo

Per incoraggiare sempre più i giovani a valori come lo spirito di gruppo, la forza di volontà, il rispetto delle regole ed a riconoscere il merito della vittoria come frutto di impegno e di allenamento, nonché per richiamare al senso di responsabilità e solidarietà, fondamentali all'affermazione di quelle qualità morali ed ideali su cui si fonda una reale convivenza umana.

Anche quest'anno l'Amministrazione comunale e la Polisportiva del Pollino, hanno celebrato la "Castrovillari Sport Awards", iniziativa nata per individuare Società o Atleti che si sono distinti nell'anno precedente per più fattori.

Lo hanno fatto, questa mattina, in una modalità sobria dettata dalle misure restrittive anticovid, nella Sala Giunta del palazzo di Città.

Qui sono stati conferiti i riconoscimenti: alla Società Special Olympics Castrovillari, nella persona della direttrice provinciale del SOI e referente Calabria- Area scolastica Mariella Greco, per la capacità che imprime l'ormai famosa attività- svoltasi ultimamente pure nello smart games- a favore delle persone più fragili e per abbattere barriere , pregiudizi ed ostacoli che impediscono ogni vera interazione, dando così voce alla dignità e riscatto sociale; ed all'atleta dell'ASD Castrovillari, Giuseppe Di Leo, per essere il primo paraolimpico iscritto alla federazione ciclistica calabrse nonché per l'impegno che mette nell'affrontare l'esistenza e la bellezza della vita con determinazione e coraggio.

All'istante, giunto alla sesta edizione, erano presenti il Sindaco, Domenico Lo Polito, Luigi Filpo, Presidente della Polisportiva, oltre alla consigliera comunale delegata allo Sport, Pina Grillo, l'Assessore, Ernesto Bello, ed i consiglieri della polisportiva, Antonio Limonti e Francesca Fortunato.

"Un'occasione – è stato sottolineato all'unisono, dal primo cittadino e dal presidente che guida la polisportiva- che afferma, ancora una volta, sacrifici e dedizioni per giungere a risultati, ma anche il valore aggiunto che tutto ciò offre per la crescita diffusa della collettività, con una significazione per la storia sportiva della città che accompagna il miglioramento qualitativo della realtà agonistica ed amatoriale. E un momento – ha aggiunto Filpo- che premia chi, con le proprie difficoltà, combatte tutta la vita per affermare che questa sfida è possibile."

 

Creato Sabato, 16 Gennaio 2021 14:36