Cosenza
 

Corigliano-Rossano (CS), l’assessore Novellis: “Cultura antidoto a violenza in rete”

Corigliano-Rossano (CS) - "La battaglia contro il fenomeno del cyberbullismo e dei rischi che si corrono sulla rete può e deve partire dai fruitori di questo strumento tanto affascinante quanto pericoloso: la rete. Sensibilizzare all'uso consapevole del web è la strada per avere meno vittime e più ambasciatori delle opportunità che ne possono derivare. La cultura resta l'antidoto più efficace". E' il pensiero dell'assessore alla Città della Cultura e della Solidarietà Donatella Novellis, espresso intervenendo nei giorni scorsi all'Open digital Day, l'evento promosso da Moige con, fra gli altri, ANCI ed Enel e che ha visto docenti e studenti dell'istituto Erodoto protagonisti di un importante momento di confronto e testimonianza.

"L'interruzione delle attività didattiche dei mesi scorsi per l'emergenza covid ha esacerbato il rischio cyberbullismo. L'attenzione dell'Amministrazione Comunale non è mancata. Abbiamo investito tutto l'impegno – ha aggiunto – per garantire a settembre la ripresa della didattica in sicurezza. Nella stessa direzione va l'impegno nel promuovere la fruizione delle biblioteche, come presidi culturali e di incontro fisico. Inclusione, crescita e sicurezza erano e restano, anche in questo ambito, i parametri da seguire".

Nel corso dell'appuntamento in modalità remoto, al quale hanno partecipato, tra gli altri, la vice presidente Moige Elisabetta Scala e la dirigente scolastica Susanna Capalbo, sono stati approfonditi i fenomeni delle fake-news e del gaming e forniti ai ragazzi consigli utili e pratici per la gestione e la prevenzione dei fenomeni di violenza. Gli studenti partecipanti al webinar si sono confrontati anche con una psicologa. Tra gli argomenti trattati anche quelli della necessità di diffondere una cultura digitale soffermandosi sull'importanza di un corretto utilizzo dei social, della rete oltre che sui rischi connessi a un uso improprio delle nuove tecnologie.