Cosenza
 

Cis Cosenza, il Movimento 5 Stelle: "Circolo Pd Centro Storico polemica sterile e strumentale"

"Il circolo Pd del centro storico cerca un po' di visibilità sollevando una polemica sterile e strumentale sul Contratto Istituzionale di Sviluppo di competenza del Mibact sottoscritto lo scorso 14 settembre, tra l'altro con ampia condivisione di tutte le forze politiche locali, Pd compreso. E lo fa con arroganza e presunzione, denotando scarsa conoscenza della materia oltreché scadendo a un livello bassissimo con accuse gratuite di personalismo e autopromozione al Sottosegretario Orrico che si commentano da sole". Così in una nota i portavoce calabresi del Movimento 5 stelle Laura Ferrara, Alessandro Melicchio, Elisa Scutellà, Massimo Misiti, Fabio Auddino e Riccardo Tucci. "Giusto per fissare qualche verità - aggiungono - è il caso di ricordare che il CIS era a un punto morto, col rischio di perdere i 90 milioni di euro di finanziamento, e che grazie al percorso partecipato e condiviso avviato dal Sottosegretario Orrico lo scorso febbraio è stato possibile arrivare a una sintesi e quindi alla sottoscrizione del CIS, nell'interesse di Cosenza e dei cosentini e non di questa o quella parte politica. Sin dall'inizio, il Sottosegretario Orrico ha voluto coinvolgere non solo le Istituzioni ma anche la città, cioè comitati civici, associazioni, organizzazioni di volontariato, Università, semplici cittadini, tutti invitati ad avanzare proposte, tutti ascoltati all'insegna di un confronto aperto e costruttivo, nella massima trasparenza. Il CIS prevede inoltre che i novanta milioni di euro siano destinati al restauro e al recupero degli immobili pubblici, con progettualità di tipo culturale, dunque i finanziamenti non possono riguardare l'edilizia privata, l'artigianato, il commercio, che pure vanno sostenuti ma per i quali devono essere approntate altre tipologie d'intervento. Non saperlo vuol dire non conoscere di cosa si sta parlando. Detto questo, e tralasciando l'infimo e gratuito attacco personale al Sottosegretario Orrico, ci si chiede perché il circolo Pd del centro storico non abbia partecipato all'incontro pubblico voluto dal Sottosegretario, la sede migliore per manifestare i propri dubbi, fare le proprie osservazioni e ricevere risposte alle domande. Piuttosto che avventurarsi in una polemica gratuita oggi - concludono i portavoce calabresi del Movimento 5 Stelle - il circolo avrebbe fatto bene ad assumere un atteggiamento costruttivo quando serviva. Nell'interesse del centro storico, di Cosenza, dei cosentini. Invece niente. Un'altra occasione persa".