Cosenza
 

La Camera di Commercio di Cosenza e il suo bando #RipartiamoInsieme, Algieri: "Come Ente camerale avevamo il dovere, e lo abbiamo fatto, di rispondere "presente!" alla chiamata in campo dell'Unioncamere nazionale"

La Camera di Commercio di Cosenza ha risposto "presente" ai bisogni di aiuto delle imprese della sua provincia.

E lo ha fatto con un bando, adottato sulla traccia del prototipo dell'Unioncamere nazionale, che risponde ai requisiti di "audacia e prudenza" richiamati ieri dal Presidente Sangalli nella Task force di Unioncamere nazionale, di cui il Presidente Algieri fa parte, essendo anche componente del suo Comitato esecutivo.

Il bando della Camera di Commercio di Cosenza, approvato dalla Giunta sin da sabato 4 aprile e pubblicato lo stesso giorno, si pone non solo in assoluta armonia con le misure varate dal DL liquidità, oggi in Gazzetta Ufficiale, ma le esalta costituendo il naturale "gancio" e "tramite" verso le imprese.

"Noi prima facciamo le cose e poi le annunciamo: ci piacciono i fatti, e non i proclami" afferma il Presidente dell'Ente camerale, Klaus Algieri. E continua "Volendo usare il linguaggio semplice e non burocratico che occorre alle ns Imprese, lo Stato si rende garante fino al 100% delle ns imprese verso le banche, e la Camera di Commercio di Cosenza:

aiuta le imprese a costruire il proprio finanziamento, attraverso apposito sportello di microcredito prontamente reperibile ad apposito contatto telefonico ed email;aiuta le imprese, le sostiene, le sprona ad attivare il finanziamento proponendo loro un contributo a fondo perduto per l'intero importo degli interessi, fino a 10.000, fino a 5 anni e per prestiti fino a 100.000 euro. Anche in questo caso, è stato creato un canale diretto prontamente contattabile da remoto, #restando a casa;fa rete con le Associazioni di categoria, gli Ordini professionali, l'ABI".

Al bando, in preinformativa sin dal 4 aprile, possono presentare domanda le micro, piccole e medie imprese della provincia di Cosenza a partire dal 14 aprile.

Il bando, già finanziato per euro 3.500.000,00, è rifinanziabile fino ad euro 6.000.000,00 utilizzando gli avanzi patrimonializzati secondo gli schemi che, sapientemente, Unioncamere nazionale ha già messo a disposizione di tutte le Camere di commercio italiane.

Dichiara il Presidente Algieri: "La Camera di Commercio di Cosenza ha risposto "presente" all'appello lanciato dal Presidente dell'Unioncamere nazionale Carlo Sangalli: ha quindi già approvato il bando per la liquidità ed è pronta a scendere in campo con gli altri, tanti, interventi proposti dall'Unioncamere, dagli interventi sul digitale, sulle informazioni alle imprese, sul turismo, nell'ambito del 20%, al rilancio del Made in Italy, alla piattaforma di crowdfunding, etc.

E la risposta della Camera di Commercio di Cosenza è stata e continuerà ad essere all'insegna dell'eliminazione di orpelli burocratici, secondo l'appello più volte ripreso dal Presidente Sangalli.

Con il finanziamento messo in campo concretamente dalla Camera di commercio di Cosenza mediante il bando #RipartiamoInsieme" prosegue il Presidente Algieri "potremo produrre oltre 200.000.000,00 di euro di finanziamenti nella sola provincia di Cosenza: una perfetta alleanza istituzionale che si aggiunge alla "potenza di fuoco" richiamata dal Governo e che vede nelle Camere di commercio il naturale gancio di collegamento con le imprese nei territori, secondo i binari tracciati dall'Unioncamere nazionale"

"Perché il Sistema camerale" conclude Algieri "dalla Legge n. 580 /1993 è costituito da Enti pubblici amministrati dagli imprenditori per gli imprenditori e questo è il momento per dimostrarlo nei fatti: la Camera di commercio di Cosenza, il suo Consiglio e la sua Giunta, all'unanimità, lo stanno dimostrando, nei fatti".