Cosenza
 

Protezione civile: a Rende si rafforza la collaborazione con l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia

Incontro proficuo venerdì nella sala della sede COM di Rende tra l'assessore alla protezione civile Domenico Ziccarelli e il responsabile della sede regionale dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Piero Del Gaudio.
"Non a caso -ha esordito Ziccarelli- abbiamo deciso di incontrare l'INGV qui: questa è nel nostro intento non solo sala operativa in caso di emergenza, ma cuore pulsante della divulgazione, della formazione e dell'informazione in tema di protezione civile e mitigazione dei rischi naturali legati al nostro territorio".
La collaborazione tra l'amministrazione Manna e l'ente di ricerca è partita lo scorso anno scolastico con il progetto di alfabetizzazione in materia di terremoti "A scuola di sicurezza", percorso didattico, che ha visto il coinvolgimento delle quinte classi delle scuole primarie e delle prime classi delle scuole secondarie di primo grado per un totale di quasi seicento alunni rendesi: "Abbiamo ritenuto -ha proseguito l'assessore- che tale operazione sia stata un investimento culturale e, al contempo, sociale attraverso cui veicolare un messaggio di solidarietà e rispetto dell'ambiente ed è per questo che anche per questo nuovo anno scolastico sarà prevista".
Dall'incontro è infatti emerso il comune intento di proporre il percorso didattico nell'ambito dei laboratori di cittadinanza attiva coinvolgendo quindi gli alunni degli istituti d'istruzione superiore della città.
"La divulgazione in materia di sisma –ha sottolineato Ziccarelli- è essenziale nella cultura della prevenzione e nella gestione del rischio. Per questo riteniamo necessario che il percorso sinergico tra Rende e INGV prosegua anche con altri progetti. È nostro preciso proposito, infatti, quello di attivare un protocollo d'intesa tra i nostri due enti a suggello di una collaborazione che di certo servirà a diffondere ed incrementare ulteriormente la conoscenza scientifica e la consapevolezza sui rischi naturali da parte della nostra comunità".


Sarà proprio la sede COM, poi, ad ospitare l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia: "Abbiamo previsto una postazione permanente per i ricercatori perché pensiamo che la mitigazione del rischio sismico debba necessariamente passare dalla conoscenza del fenomeno oltre che dal tema dei comportamenti da adottare".
Lo stesso Piero Del Gaudio conferma: "è proprio nello spirito dell'INGV promuovere sul territorio azioni quali eventi, seminari, percorsi illustrativi e laboratori volte a far conoscere e condividere i temi di ricerca di cui l'ente si occupa. Per questo è nelle nostre intenzioni rafforzare con il comune di Rende il rapporto di cooperazione già in essere".
Intanto giovedì prossimo ci sarà l'incontro in regione tra Ziccarelli e la dirigenza Prociv: con Antonio Nisticò e Domenico Costarella si discuterà dei prossimi impegni e dei progetti in cantiere.