Catanzaro
 

Caraffa di Catanzaro, il gruppo 'Se la ami la cambi': “Portare pratica fida pascolo in Consiglio comunale”

Il movimento politico "Se la ami la cambi" per l'ennesima volta invita il Sindaco e l'amministrazione comunale di Caraffa di Catanzaro a portare la pratica fida pascolo come punto all'OdG per il prossimo consiglio comunale.

"Da cinque anni - dichiarano i consiglieri Raffaele Fimiano e Andrea Mazzei - a più riprese ed attraverso tutti i mezzi formali e pubblici, chiediamo di portare in consiglio comunale la pratica fida pascolo. Come è evidente la questione ha diversi risvolti positivi. Da una parte la regolarizzazione sull'utilizzo dei suoli comunali, dall'altra non solo si raggiunge l'obbiettivo chiesto e voluto dalle aziende di allevatori che operano nel nostro territorio, ma si hanno dei vantaggi anche in termini economici per l'ente, quindi per la collettività tutta. Tali introiti infatti potranno garantire più risorse per le casse comunali e quindi più servizi. Infine avremmo un vantaggio per il territorio perché, attraverso l'affidamento delle aree comunali agli operatori del settore le zone concesse verrebbero salvaguardate".

"Dall'inizio della legislatura abbiamo più volte evidenziato questa opportunità per la comunità. É stata una delle tante proposte fatte dal nostro gruppo. Finalmente la giunta comunale - fanno notare i due consiglieri comunali - ha adottato l'aggiornamento del catasto incendi (catasto incendi che - dichiaravano durante i vari consigli comunali la maggioranza consiliare ed il Sindaco - era il problema che non consentiva l'approvazione del regolamento fida pascolo da parte del consiglio comunale). Con tale atto non dovrebbero esserci più motivi per rinviare la pratica, e così dare un'opportunità agli operatori del settore per usufruire di un regolamento che gestisce l'utilizzo dei suoli comunali, ed una piccola entrata in più per le casse comunali (già in forte sofferenza ed in stato di dissesto finanziario), non di meno dunque un vantaggio per l'intera comunità in termini economici ed in termini di salvaguardia del territorio".

"Per tali regioni - concludono Fimiano e Mazzei - chiediamo all'amministrazione di portare al prossimo consiglio comunale la pratica fida pascolo".