Catanzaro
 

Nasce Lab32, laboratorio di idee e azione per il futuro di Catanzaro

Cos'è lab32?

lab32 ha l'obiettivo di essere un incubatore di progetti, un hub culturale e sociale per favorire la partecipazione e l'inclusione, un raccoglitore di iniziative civili, costruito attorno a 4 aree d'intervento: formazione, imprenditoria, marketing del territorio e riqualificazione urbana e sociale.

lab32 non è un partito o movimento politico, ma l'espressione di un senso di responsabilità e prospettiva nei confronti di Catanzaro, in grado di unire pubblico e privato nella presa di coscienza comune che bisogna agire concretamente e non più solo a parole per cambiare le cose.

lab32 vuole essere uno spazio d'azione per chi desidera investire impegno, passione e dedizione al fine di rendere Catanzaro una città in grado di esprimere a pieno il proprio potenziale ricollocandosi al centro della Calabria e diventando una delle città con la qualità di vita migliore di Italia.

lab32 è la volontà di dare voce ad una comunitàche per troppo tempo ha vissuto con rassegnazione Catanzaro a causa di un clima di sfiducia e stagnazione, unendola allo spirito e alla determinazione dei catanzaresi che hanno dovuto arrendersi all'idea di andarsene altrove per costruire qualcosa.

Chi c'è dietro a questa iniziativa? Cinque amici originari di Catanzaro che per ragioni diverse hanno costruito la loro storia professionale lontani dalla propria terra, ma non hanno mai sciolto il legame e perso l'amore nei confronti della città dove hanno trascorso la loro infanzia.

In tutti questi anni infatti Carlo Diana, Domenico Vitale, Fabrizio Carpanzano, Maurizio De Filippo e Paolo Maruca hanno continuato a coltivare il sogno e l'ambizione di dare vita ad una nuova Catanzaro moderna, dinamica, accogliente e inclusiva insieme ai tanti che sono in città e che la vivono con amore e impegno.

Tutte queste ragioni hanno portato ad accogliere la sfida di dare vita ad un progetto così ambizioso che si vuole focalizzare su asset strategici quali innovazione, cultura, ambiente, sostenibilità, formazione e valorizzazione della città per consegnare alle nuove generazioni una Catanzaro e un futuro migliore.

"È il momento di essere concreti, di aver voglia di fare e pensiamo che creando progetti culturali, imprenditoriali e sociali si possa rilanciare Catanzaro. Non è solo un sogno, è volontà, è coscienza, è responsabilità di tutti per il futuro delle nuove generazioni." – dichiarano i 5 fondatori – "Il nome lab32 nasce infatti dall'idea di avere il 2032 come obiettivo a lungo termine per realizzare i progetti migliori per la nostra città, ma per raggiungerlo bisogna agire ora e tutti insieme. Già in molti hanno aderito con entusiasmo a lab32 e contiamo sul sostegno indispensabile di chi vive in città e dai quali ci aspettiamo idee e progetti perché il futuro è di tutti. Sono in fase di realizzazione i primi progetti che presenteremo nelle prossime settimane mentre stiamo finalizzando alcune idee da proporre alle Amministrazioni locali."

Per maggiori informazioni su lab32, si prega di contattare +39 338 7510347 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. o consultare www.lab32project.com

I FONDATORI DI LAB32

CARLO DIANA

53 anni, laureato in Economia e Commercio, con Master In Diritto ed Economia dello Sport e con abilitazione alla Professione di Dottore Commercialista, vive fra Milano, Roma e Torino.

Dal 1993 al 1997 ha svolto attività di docenza e ricerca in Marketing presso l'Università La sapienza di Roma, durante la quale ha pubblicato due libri sul Marketing Sportivo e scritto diversi articoli per numerose riviste economiche.

Dal 1997 al 2006 ha ricoperto la carica di Responsabile Marketing e Commerciale presso la Juventus F.C., specializzandosi anche nella gestione dei diritti di immagine dei calciatori attraverso prima la Direzione di un'area creata ad hoc all'interno della società e poi con una società da lui stesso fondata.

Sulla base di questa esperienza, nel 2007 fonda con Davide Lippi la Reset Group Srl, società specializzata nella gestione delle procure sportive, nella gestione dei diritti di immagine, nell'organizzazione di eventi e nella consulenza per le aziende che vogliono utilizzare al meglio il media sport come veicolo di comunicazione. Dal 2017 la stessa Reset acquisisce la Lodigiani calcio e la gestione del Centro Sportivo ''La Borghesiana'' di Roma per dare vita al progetto ''Reset Academy'', finalizzato all'insegnamento del calcio a 360 gradi a tutti i ragazzi, anche quelli disabili attraverso il progetto ''Insuperabili", di cui ha aperto anche una sede a Catanzaro.

Oggi più che mai rimane legatissimo a Catanzaro, per la quale ha già proposto iniziative negli anni passati, ma spera sempre di contribuire a renderla migliore e di tornare a viverci stabilmente.

DOMENICO VITALE

51 anni, ha un Master of Arts in Public Communication presso l'American University di Washington DC. Ha iniziato la sua carriera presso Saatchi & Saatchi a Roma. Venticinque anni fa, però, ha salutato il Colosseo e si è diretto verso la Grande Mela continuando la sua carriera in pubblicità presso Ogilvy & Mather di New York, dove ha lavorato con molti brand famosi.

In seguito è entrato a far parte del team di Kirshenbaum Bond & Partners diventandone managing partner.

Negli anni ha anche lavorato presso agenzie quali MVBMS, Euro RSCG, ad Amsterdam, ed a Lowe Worldwide a New York. Con il costante obiettivo di innovare la comunicazione, ha creato a NY oltre 10 anni fa la propria agenzia di pubblicità "People Ideas & Culture" e casa di produzione "CY&N by PI&C". Il gruppo PI&C mette al centro la creatività per generare soluzioni appropriate per marchi del 21° secolo, con un modello innovativo alleggerito dai costi superflui delle agenzie e con un orientamento "open" verso tutti i canali media. È inoltre da anni fotografo e regista, avendo diretto la produzione di diverse campagne TV e digital.

È stato relatore in numerose conferenze sulla comunicazione, tenendo anche lezioni universitarie (es.: Yale Graduate School of Business, NYU Stern, Columbia University), ed è nel Consiglio d'Amministrazione della Miami Ad School. È stato inoltre speaker nelle conferenze TedX. L'Italia è sempre rimasta nel suo cuore e nei suoi pensieri, motivo per cui ha aperto l'ufficio europeo di PI&C a Milano e si è lanciato in questo progetto per la sua città natale: Catanzaro.

FABRIZIO CARPANZANO

53 anni, laureato in Sociologia con indirizzo in Comunicazione presso l'Università La Sapienza di Roma. Imprenditore del settore turistico e creativo freelance con esperienza di art direction, copywriting e branding design. Ha lavorato due anni a New York con l'agenzia di pubblicità PI&C, ha curato a San Paolo un progetto commissionato da Tag Brasil e disegnato numerose cover per dj/producer internazionali.

Attualmente sta pianificando nuovi progetti imprenditoriali sul territorio e valutando la fattibilità e lo sviluppo di proprie idee innovative.

Nato a Catanzaro, vive nel litorale a pochi km dalla città e ama i viaggi, nutrito da una grande passione per il Giappone e altri Paesi del sudest asiatico, oltre che per il Brasile dove ha vissuto in periodi diversi.

MAURIZIO DE FILIPPO

52 anni, laureato in Economia e Commercio e iscritto nell'Albo dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Roma, vive e lavora a Roma da più di 34 anni.

Dal 1998 è titolare di uno Studio associato che oggi conta oltre 20 professionisti, fra Commercialisti e Avvocati.

Dopo una ultraventennale attività, ha maturato una approfondita esperienza nella gestione e amministrazione di aziende di grandi e medie dimensioni e nel risanamento e nella riconversione aziendale di società in crisi, avendo ricoperto la carica di Commissario Straordinario in Amministrazioni Straordinarie su incarico del Ministero dello Sviluppo Economico e di Commissario Giudiziale, Liquidatore e Curatore Fallimentare presso vari Tribunali in tutta Italia.

È anche consulente delle Procure della Repubblica presso diversi Tribunali, nella materia dei reati societari, bancari, penali commerciali e della usura, nonché Coadiutore dell'Agenzia Nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestri e confiscati alla criminalità organizzata. Nonostante sia residente a Roma, è legato alla città di Catanzaro e alla sua squadra di calcio per diverse ragioni, non solo affettive e familiari, ma anche professionali, avendo anche operato in due distinte circostanze all'interno del management della U.S. Catanzaro 1929, maturando nell'occasione esperienze oltremodo positive.

La sua aspirazione è quella di poter contribuire a diffondere il messaggio che la valorizzazione di Catanzaro e del suo territorio potrà realizzarsi con l'impegno ed il contributo di ogni singolo cittadino per il bene comune.

PAOLO MARUCA

53 anni, laureato in Scienze Politiche presso l'Università Cattolica di Milano, vanta una comprovata esperienza nel settore pubblicità e marketing con una solida preparazione in ogni aspetto della comunicazione e una forte attitudine a gestire progetti in contesti in rapida evoluzione.

Dopo un primo periodo all'interno di aziende commerciali e start-up, nel 1998 decide di dar seguito alle sue passioni creando con altri soci un nuovo modello di agenzia di pubblicità con il design al centro delle strategie di comunicazione e diventando molto presto una realtà affermata nel panorama italiano con riconoscimenti anche a livello internazionale.

Dal 2006 inizia un percorso professionale all'interno di affermate agenzie pubblicitarie internazionali ricoprendo ruoli primari con responsabilità crescenti e contribuendo in prima persona all'ideazione di strategie, piani di comunicazione e campagne pubblicitarie vincenti per importanti brand.

Nel 2015 decide di intraprendere una nuova fase della propria vita professionale all'interno di importanti aziende ricoprendo ruoli di forte responsabilità nell'area branding, advertising e marketing.

Residente a Milano, il suo forte legame con Catanzaro è rimasto intatto e rafforzato dall'amore per la "Catanzarese" nato grazie al padre, parte attiva del gruppo dirigente guidato dall'Avv. Ceravolo