Catanzaro
 

Lamezia Terme, servizio alunni portatori di handicap e riapertura asili nido comunali

L'amministrazione comunale di Lamezia Terme comunica che in data 22 settembre, il settore servizio alla persona, a conclusione della gara inerente il servizio finalizzato alla promozione dell'autonomia e comunicazione personale agli alunni portatori di handicap, frequentanti la scuola dell'obbligo, ne ha provveduto alla consegna.

Il gestore aggiudicatario è dunque da oggi presente per predisporre le necessarie attività propedeutiche necessario all'esplicazione del suddetto servizio.

Le attività a favore di ciascun bambino avranno inizio il prossimo lunedì 28 settembre.

L'ufficio dei servizi sociali ha disposto l'assegnazione del monte orario complessivo per ogni istituto che, in sinergia con il gestore, definirà l'articolazione orario per ciascun alunno.

Per gli alunni che lo scorso anno sono stati seguiti dagli operatori all'uopo deputati, sarà garantita la continuità educativa con l'assorbimento, da parte del soggetto gestore, del personale precedentemente in servizio. Per i nuovi ingressi, segnalati dai rispettivi istituti scolastici, il gestore individuerà gli operatori al fine di garantire il supporto, dal 28 settembre

Per il corrente anno scolastico, gli alunni beneficiari sono 128 con un incremento rispetto allo scorso anno di 47 bambini.

Le ore pro-capite dedicate passeranno da un'ora e mezza a cinque, con un maggiore beneficio per ciascun bambino in condizioni di disabilità accertata secondo norme.

Si informa che anche i tre sili nido comunali, situati rispettivamente nei tre ex comuni di Sant'Eufemia, Sambiase e Nicastro, avvieranno le attività didattiche., da domani, 24 settembre.

Il sindaco avv. Paolo Mascaro e l'assessore, dottoressa Teresa Bambara, ringraziano la struttura dei servizi sociali ed in particolare il segretario generale, il dott. Pupo e la dottoressa Amato, dirigente delegato, per il lavoro svolto con professionalità e meticolosità, per consentire che anche l'attività didattica dei tre asili nido ed il servizio dedicato agli alunni portatori di handicap, potesse iniziare contestualmente con l'avvio dell'anno scolastico 200/21.