'Ndrangheta in Toscana, a Massarosa (LU) bonifica celere per sito Keu

Il Comune di Massarosa (Lucca) ha concesso una proroga alla proprietà dei terreni di Montramito, uno dei siti in Toscana dove secondo le indagini della Dda di Firenze potrebbe esser stato smaltito illecitamente il keu, materiale inquinante derivato dal recupero dei fanghi di depurazione delle concerie di Santa Croce sull'Arno (Pisa). Il sito deve essere sottoposto a bonifica ambientale.

"È stata emessa una nuova ordinanza sindacale - spiega il sindaco Simona Barsotti - per concedere una proroga alla proprietà dato che nella vigenza della precedente non sono pervenute da parte di Arpat le indicazioni necessarie alla corretta procedura di messa in sicurezza. Nella riunione del 26 novembre scorso con Arpat, Direzione Ambiente ed Energia della Regione, tecnici comunali, è stato chiesto con forza a tutti di lavorare con maggior celerità e con ampia collaborazione perché si possano letteralmente bruciare le tappe e compiere nel più breve tempo possibile tutti i passaggi previsti. Nei prossimi giorni chiederemo un incontro all'assessore regionale all'ambiente Monia Monni dedicato a questi temi e agli sviluppi che dovranno portarci nei prossimi mesi alla definitiva soluzione del problema".

Il Comune di Massarosa nella riunione ha anche chiesto "un cronoprogramma, certezze sui tempi e sulle procedure dalle parti in causa perché non è ammesso perdere tempo su una questione così delicata per il nostro territorio. Sul sito c'è una previsione urbanistica per la realizzazione di insediamenti produttivi, a cui siamo arrivati dopo aver superato tutte le verifiche possibili e immaginabili e negli anni scorsi sono stati investiti milioni di euro per garantire servizi e per opere finalizzate alla mitigazione del rischio idraulico della zona artigianale e industriale di Montramito, dalle casse di laminazione, all'argine Cataldi, al rinforzo degli argini della gora di Stiava, per non parlare dei lavori sulla rete idrica e fognaria, della rete gas e della nuova viabilità".

(ANSA)