Serena Anghelone (Coraggio Italia): “Con Luigi Brugraro per ricostruire l’Italia e la Calabria”

"E' ai delusi della politica, quella dei proclami, degli slogan, delle promesse mai mantenute, che vogliamo parlare". Ha le idee molto chiare Serena Anghelone, capolista della Circoscrizione Sud per le regionali del 3 e 4 ottobre. Un programma perfettamente allineato alle indicazioni del leader nazionale di Coraggio Italia Luigi Brugnaro, che mercoledì concluderà, con un lungo tour in Calabria, la campagna elettorale del partito a sostegno di Roberto Occhiuto.

"C'è una grande attenzione verso la Calabria – afferma Serena Anghelone – e non certo per motivi elettorali, ma piuttosto per la convinzione, ormai diffusa, che parlare di crescita, di sviluppo del Paese, implica il coinvolgimento del Mezzogiorno, e ovviamente, della nostra regione. Coraggio Italia sta raccogliendo consensi, adesioni, partecipazione, nella regione, e meglio che in altri territori, a Reggio Calabria. Questo significa che la nostra proposta funziona. Quella di una politica 'diffusa', che parte dal basso, ma che è in grado di guardare oltre, mettendo insieme le necessità del Paese, per uno sviluppo armonico di tutto il territorio nazionale, e le peculiarità finora inespresse di una Regione nella quale c'è gente volenterosa, competente e ambiziosa, nel significato più bello del termine".

"Quella stessa gente che, come ha detto il nostro leader nazionale Luigi Brugnano, si alza al mattino presto e va a lavorare: gente pratica e positiva. Persone che hanno sostenuto negli anni diversi partiti e movimenti, ma sono rimasti delusi per le risposte mai arrivate, per l'indifferenza manifestata verso il Sud e la Calabria. Vogliamo voltare pagina – promette Serena Anghelone – e lo faremo con i nostri candidati, con le nostre idee, con la nostra volontà. Persone che si sono riconosciute, non solo in un programma elettorale tra i più innovativi offerti all'elettorato calabrese ma, soprattutto, perché si riconoscono, anzi, vogliono dare forza ad un polo moderato di centro, che ripudia populismo e sovranismo, ispirato a valori cristiani, che guarda innanzitutto agli interessi del Paese, e di ciascun territorio".

"La visita a Reggio Calabria di Luigi Brugnano – commenta la candidata alle regionali calabresi di Coraggio Italia – porta con sé impegni concreti, a cominciare dagli 836 mln di euro sbloccati dal Governo e destinati alla realizzazione di nuovi tratti della SS106. È un primo passo, anche se non quello definitivo, per il completamento di un'arteria vitale per la Calabria, ancor più necessaria per i residenti del litorale ionico calabrese, che pagano da sempre un isolamento infrastrutturale che definire inaccettabile è riduttivo".

"E' il momento giusto per provarci – aggiunge Serena Anghelone - riprendendo una considerazione del Sindaco di Venezia. L'occasione delle risorse del PNRR, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, che destina circa 40 mld di euro al Sud, è una occasione propizia. Una occasione, se vogliamo, unica, che va sfruttata mettendo in campo le migliori forze presenti sul territorio, per moltiplicarne gli effetti. Gestire una fase nuova per la Calabria. Lo dobbiamo al Paese, lo dobbiamo a noi stessi".