Vaccino, Salvini: "Stato lo garantisca tutti, no a imposizioni"

"Lo Stato dovrebbe dire garantisco io, questo dovrebbe fare lo Stato per rassicurare tutti". Cosi' il leader della Lega Matteo Salvini intervistato a 'LaC News24', a Catanzaro.

Ai vaccini "ci sono anche delle reazioni avverse. Se io ti impongo qualcosa ti devo anche garantire che se qualcosa non funziona la responsabilita' e' mia. Non che poi ti impongo di firmare che se ti succede qualcosa il problema e' tuo. Per serieta' e anche per invogliare a vaccinare non serve l'obbligo, non servono i licenziamenti. Non servono le sospensioni degli stipendi", aggiunge.

"I parlamentari della Lega? Qualcuno in liberta' di coscienza dice: se non ho le garanzie dello Stato aspetto", argomenta il leader della Lega. "Lo dico da amante della liberta', porre delle domande non e' 'no vax'. Se tu mi imponi delle scelte pero' devi assumerti delle responsabilita'. Stiamo vivendo un momento di ipocrisia e di pensiero unico preoccupante", osserva.