Al BIAT 2021 ospite la startup calabrese Revelis

Si terrà nella splendida cornice di Taormina dal 22 al 24 settembre presso il Palazzo dei Congressi, in Piazza Vittorio Emanuele, l'edizione 2021 della Borsa dell'Innovazione e dell'Alta Tecnologia (BIAT), una manifestazione internazionale che ha come obiettivo la valorizzazione del potenziale innovativo espresso dal sistema delle imprese e della ricerca delle Regioni del Mezzogiorno

Alla BIAT parteciperanno 71 tra aziende innovative, startup e università italiane con sede operativa delle Regioni del Mezzogiorno, mentre gli operatori internazionali (investitori privati, grandi aziende attive nell'open innovation, centri di ricerca, acceleratori di startup e fondi di investimento)selezionati dalla Rete di Uffici Esteri di Agenzia ICE saranno 62.

Tra le aziende partecipanti spicca la startup calabrese Revelis con sede a Rende, che ancora una volta vede riconosciute, a livello internazionale, la qualità e l'innovatività delle proprie soluzioni di intelligenza artificiale. Nella realizzazione dei propri progetti, Revelis pone particolare attenzione ai temi della sostenibilità, della sicurezza e del benessere delle persone, ed ha all'attivo esperienze progettuali di particolare rilievo come la piattaforma Hydrocontrol, per il monitoraggio dei consumi d'acqua e l'individuazione di perdite sulla rete idrica, il sistema MAITAN, per il monitoraggio dei target antropici e naturali, e la soluzione ai-guard, che tramite tecniche di computer vision consente il monitoraggio in tempo reale dell'osservanza delle misure di sicurezza contro la diffusione del COVID-19, ed è stata premiata nell'Ottobre 2020 con il prestigioso premio "Top of the Pid" conferito da Unioncamere.

Durante la BIAT 2021 Revelis presenterà, in particolare, la sua offerta per le aziende di produzione industriale, focalizzandosi sulla piattaforma di manutenzione predittiva ​​RAISE PreMap. Si tratta di una una piattaforma per la manutenzione predittiva, che l'individuazione precoce di scenari anomali di funzionamento degli impianti civili ed industriali, e rende dunque possibile l'esecuzione delle operazioni di manutenzione solo quando essa è necessaria, superando i modelli di manutenzione "pianificata" e "reattiva", ed introducendo in tal modo importanti ottimizzazioni di costi ed una drastica riduzione dei fermi impianto.

L'applicazione di tecniche di Big Data Analytics, combinate con tecniche di machine e deep learning, rappresentano un deciso vantaggio competitivo per le aziende che operano nei settori più disparati, ed inoltre determinano una forte ottimizzazione nei processi produttivi e nel supporto decisionale.

La Borsa dell'Innovazione e dell'Alta Tecnologia (BIAT) rientra nel Programma Operativo Nazionale Imprese e Competitività 2014>2020 FESR (PONIC), avviato in Italia dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) per conformarsi al Piano Operativo Nazionale per le Imprese e la Competitività 2014-2020 della Commissione Europea (Fondo europeo di sviluppo regionale – FESR) e tra i 26 Paesi coinvolti troviamo Austria, Bahrain, Canada, Cina, Corea del Sud, Croazia, Danimarca, Emirati Arabi Uniti, Federazione Russa, Finlandia, Francia, Giappone, India, Israele, Polonia, Qatar, Regno Unito, Repubblica Ceca, Singapore, Slovenia, Spagna, Stati Uniti, Svezia, Svizzera, Turchia e Ucraina.