Regionali, l'appello di Amalia Bruni: "Non disperdere voti per chi non ha alcuna possibilità di vincere"

bruni-zingaretti-boccia-graziano"Serve il voto utile, altrimenti si rischia di consegnare alla destra la regione, e questo significa condannare la Calabria in maniera definitiva". Lo ha detto Amalia Bruni, candidata del centrosinistra a alla presidenza della Regione Calabria, parlando con i giornalisti alla festa regionale dell'Unità del Pd, alla quale oggi è intervenuta insieme al governatore del Lazio Nicola Zingaretti. (Leggi qui)

"L'altro appello fondamentale - ha aggiunto Bruni - non è a chi solitamente va a votare ma a quelli che hanno questa disillusione che li porta a non votare, che è fondamentale combattere".

"Noi abbiamo bisogno di tutti i calabresi per fare la nostra rivoluzione gentile. Per fare questo, - ha aggiunto Amalia Bruni - ognuno deve entrare con questo sogno e con questa grande responsabilità per ricostruire insieme a noi questa terra. Non ci sono nemici interni, ci sono persone della sinistra che si sono spostate e rischiano di fare un danno, con un voto inutile che anzi rischia di consegnare questa terra alla destra". "I cittadini - ha rimarcato la candidata del centrosinistra alla presidenza della Regione Calabria - devono stare veramente molto attenti, se hanno a cuore le sue sorti non possono permettere di disperdere i voti e consegnarli nelle mani di persone e schieramenti che non hanno alcuna possibilità di vincere".

"Non è un caso che Nicola Zingaretti oggi sia qui, con la sua storia politica e la sua esperienza di Presidente modello della Regione che ha gestito meglio l'emergenza sanitaria, per sostenere Amalia Bruni alla presidenza della Regione Calabria", ha affermato Francesco Boccia.

"Con Amalia Bruni porteremo tutti insieme la Calabria sul modello della sanità pubblica del Lazio. I calabresi hanno diritto a una sanità all'altezza e Amalia Bruni è l'unica in grado di garantirla. Per lei parla la sua storia. Una storia di eccellenza scientifica e di sofferenze curate sul campo e alleviate con il lavoro. La destra calabrese - ha aggiunto il deputato PD e responsabile Enti locali della Segreteria nazionale - pensa di dividersi le spoglie di una Regione che hanno trasformato in un colabrodo. Faccio appello ai calabresi, il modello Salvini Meloni è un bluff, litigano quotidianamente e danno ordini a Occhiuto e Spirlì che non sono liberi, non fatevi ingannare: presentati prima come un ticket e poi sconfessati dagli stessi leader che non si parlano. Un giorno ammiccano ai no vax, un giorno cambiano idea, un altro ancora si oppongono al green pass e il giorno successivo prestano il fianco ai negazionisti. La Calabria merita di più. La Calabria ha bisogno di aria nuova, di prospettive per i giovani, di chi si batte con forza per riaffermare i diritti che in questa terra sono dimenticati. Amalia Bruni - ha concluso Boccia - è la novità in Calabria e in Italia, l'unica in grado di fermare questa destra e dare una speranza di cambiamento. Amalia Bruni guiderà il riscatto della Calabria e avrà al suo fianco la Calabria migliore".