#CalabriaStraordinaria: cresce l'esercito degli appassionati

Entusiasmo straordinario #CalabriaStraordinaria, il progetto promosso dall'assessore regionale allo Sviluppo Economico, Turismo e Internazionalizzazione, Fausto Orsomarso e che da quest'estate vede come Ambasciatore l'agrichef Enzo Barbieri, storica icona dell'omonima ed apprezzata esperienza familiare ed imprenditoriale di Altomonte.

Cresce ogni giorno, come lo stesso Agrichef ama definirlo, il pacifico esercito degli appassionati e volenterosi della #CalabriaStraordinaria, con un obiettivo dichiarato e ambizioso: raccogliere – scandisce Barbieri – le esperienze migliori, tutte le capacità e professionalità in campo e fare squadra, come mai fatto prima, per contribuire a riscrivere e diffondere dalla Calabria al mondo intero un nuovo racconto, inedito, emozionante, esperienziale della nostra terra, attraverso i marcatori identitari distintivi che impreziosiscono passato e futuro di tutti nostri i territori.

Da oggi entrano quindi nella squadra dell'Ambasciatore Barbieri, dallo stesso selezionati, Pier Luigi Vacca, patron de L'Antico Borgo di Morano Calabro, insignito del collare Collegium Cocorum dalla Federazione Italiana Cuochi, nonché membro dei Discepoli di Auguste Escoffier; Corrado Rossi, imprenditore e manager con la passione per il food a 360°, fondatore della Maccaroni Chef Academy, prima accademia di cucina tradizionale italiana, realtà unica nel settore della formazione, management e grandi eventi; Gianni Guido, General Manager di MEC, Mercato delle Eccellenze Calabresi, il primo store multi-aziendale dell'agroalimentare di eccellenza calabrese, di recente divenuta sede dell'Ambasciata della Dieta Mediterranea di Nicotera; Francesco Saliceti, delegato del Club Papillon che insieme alla moglie Giovanna Martire anima la Degusteria Magnatum, nel cuore di Longobardi e Francesco Spina, docente di enogastronomia settore cucina all'Istituto Professionale Statale per i Servizi Enogastronomici e l'Ospitalità Alberghiera di Castrovillari e presidente dell'Associazione Provinciale Cuochi Cosentini (APCC).