Lotta al Covid, Corbelli (Diritti Civili): “No all’obbligo vaccinale per il personale scolastico”

Il leader del Movimento Diritti Civili, Franco Corbelli, si schiera contro una eventuale l'obbligatorietà del vaccino per il personale scolastico. Sulla sua pagina Facebook, Corbelli ha pubblicato una lettera di una docente calabrese che avrebbe subito "gravi effetti" in seguito alla prima somministrazione con Astrazeneca. Il leader di 'Diritti Civili', già candidato LeU alle Politiche del 2018, ha scritto al premier Mario Draghi e al ministro della Salute, Roberto Speranza.

"Le piazze, criminalizzate dalla 'macchina del fango', nascondono queste tragedie umane. Draghi e Speranza, dopo aver letto questa lettera, avranno il coraggio di imporre il siero?", scrive Corbelli, formulando un appello a Speranza: "Come ex candidato LeU, ti chiedo di fermarti!". Corbelli ribadisce di "non appartenere assolutamente al popolo dei No Vax, di rispettare la vaccinazione e chi decide di farla ma di essere assolutamente contrario all'obbligatorietà vaccinale per il personale scolastico, all'immunizzazione dei ragazzini (inutile e – sostiene Corbelli – solo dannosa per i rischi e i gravi problemi che gli adolescenti potrebbero avere in futuro) e chiede che ci sia libertà di scelta, nel rispetto assoluto di ognuno e di tutte quelle che sono le regole e le precauzioni anti Covid".