Regionali, il renziano Magorno contro il patto Pd-M5S: "Un danno per la Calabria"

magornoernesto7gen"Condivido pienamente la riflessione di Riccardo Nencini sull'attualità politica calabrese in vista delle elezioni regionali. Si profila una condizione di assoluta anomalia all'interno del centrosinistra: un asse Pd-5S nato solo per compiacere i leader nazionali e a tutto danno della Calabria". Lo dice il senatore di Iv Ernesto Magorno, candidato presidente alle regionali calabresi. "Nencini, da fine intellettuale e politico strutturato, centra il punto che noi da sempre abbiamo sollevato: nella costruzione della coalizione il Pd ha accantonato ogni necessaria e fondamentale spinta riformista, manca l'impianto socialdemocratico che sarebbe stato prezioso e vitale per dare gambe e struttura a un autentico programma di cambiamento ed emancipazione e tutte le responsabilità di questo fallimento annunciato pesano sui dirigenti nazionali del Pd che hanno deciso il destino della Calabria", spiega Magorno. "Mi riferisco a Boccia, allo stesso Letta che - come ben dice Nencini - avevano come obiettivo chiudere un non meglio precisato accordo con i 5S e non concedere alla nostra regione una sacrosanta opportunità di buon governo. Di quest'impianto riformista - che abbiamo fin dalla prima ora abbiamo richiesto come punto di partenza di ogni ragionamento condiviso - ci faremo interpreti noi e chiamiamo all'impegno e alla mobilitazione tutta la vasta comunità dei socialisti calabresi", prosegue.

"Così come affermato da Nencini, è l'ora che la visione socialista trovi uno sbocco elettorale attraverso la formazione di liste coerenti con questo approccio e dall'alto valore civico. Noi siamo pronti per portare avanti insieme al mondo dei socialisti calabresi un autentico progetto che stimoli le coscienze e rilanci quei valori del socialismo europeo ancora ben saldi nelle nostre comunità politiche", sottolinea ancora l'esponente di Iv. "Siamo a maggior ragione orgogliosi di inaugurare a Diamante la manifestazione "Murales 40" con la presentazione del libro "Solo" che Nencini dedica a una figura di irripetibile valore civico come quella di Giacomo Matteotti. Sabato sera avremo modo di confrontarci con il senatore toscano sugli insegnamenti di questo nobile padre della storia italiana e trarre anche i doverosi stimoli per un impegno nell'oggi. E per sancire un legame definitivo con la nostra comunità e con i valori dell'antifascismo fondanti della nostra Repubblica, Diamante si arricchirà con un murales dedicato a Matteotti", conclude.