Riunito in videoconferenza il Comitato Esecutivo Cisl Magna Graecia. Al centro del dibattito i temi della sanità e delle infrastrutture

Il Comitato Esecutivo dell'Unione Sindacale Territoriale Cisl Magna Graecia, che comprende le province di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia, riunito in videoconferenza, ha posto al centro del proprio incontro i temi della sanità e della crescita di un territorio che necessita di investimenti e infrastrutture.

Tonino Russo, Segretario reggente dell'UST Cisl Magna Graecia (e Segretario generale della Cisl calabrese) ha evidenziato in particolare, aprendo i lavori, la necessità di una forte accelerazione nella campagna di somministrazione del vaccino anti Covid-19 e della riorganizzazione del sistema sanitario territoriale e ospedaliero. Ha sottolineato, altresì, l'urgenza di completare e realizzare le opere stradali (si pensi alla S.S. 106) e ferroviarie (linea ionica e alta velocità) indispensabili a liberare il territorio da un atavico isolamento rispetto al resto del Paese, sia sbloccando i lavori e utilizzando le risorse già programmate, sia impegnando nuovi investimenti legati al Recovery fund.

Su questi temi, ha detto Russo, la Cisl ha partecipato, nella mattinata del 13 aprile, ad un tavolo di confronto organizzato dalla Camera di Commercio di Crotone, che ha visto dialogare rappresentanze delle organizzazioni imprenditoriali e sociali, per la predisposizione di un patto di sviluppo dell'area crotonese.

Nel corso della riunione del Comitato Esecutivo, inoltre, il Segretario Russo ha comunicato che nel pomeriggio di venerdì 16 aprile i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil Calabria incontreranno la Sottosegretaria al Sud e alla Coesione territoriale, On. Dalila Nesci, alla quale proporranno una piattaforma per la ripartenza, perché la Calabria non perda l'occasione offerta dai fondi messi a disposizione dall'Europa, la cui destinazione sarà prevista dal Piano di resistenza e resilienza approntato dal Governo.

Sempre in relazione al Recovery plan, lo stesso Russo ha annunciato che mercoledì 21 aprile si terrà un incontro unitario degli attivi di Cgil, Cisl e Uil di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia per concordare un documento sulle priorità per lo sviluppo del territorio, da consegnare al Prefetto Catanzaro perché lo trasmetta al Governo.