De Magistris: "Pd contrario a mia candidatura in Calabria? Io resto candidato e vincerò"

demagistris-la7"Non sono un candidato di centrosinistra, io sono un uomo di sinistra che parla ai calabresi. La nostra è una candidatura di alternativa a un consociativismo che ha governato nei decenni la Calabria e ci rivolgiamo a tutti con una coalizione civica che si sta allargando ogni giorno di più". Lo ha detto il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, candidato alla presidenza della Regione Calabria, intervenuto a "Tagadà" su La7. De Magistris ha spiegato che è sbagliato il tentativo di inquadrare lo scenario "solo nei partiti" e ha sottolineato che "noi ci rivolgiamo agli elettori e ai calabresi che sono tanto nel centrodestra, tanto nel centrosinistra. Non è una proposta qualunquista, generalista o populista, ma parla a quei bisogni di una terra umiliata che però ha tantissime risorse che si vogliono riscattare. E' un progetto nuovo, assolutamente innovativo e c'è grande entusiasmo". L'ex pm ha ammesso che "può sembrare una strada in salita, e lo è, ma - ha aggiunto - è una grande sfida. Si stanno candidando con noi anche esponenti di un'ala moderata e conservatrice, quindi non è un'esperienza radicale. E' radicale nei contenuti, ma non è solo estremismo di sinistra". In questo, il sindaco di Napoli ha spiegato di notare "una similitudine" con la sua esperienza napoletana "dove ha vinto la sinistra, ma dove molti elettori, e anche poi persone che hanno fatto parte della squadra di governo, non venivano dalla sinistra tradizionale".

"Vedo un grandissimo interesse nella base del Movimento 5 Stelle per la nostra coalizione civica". Ha detto il sindaco di Napoli, "Ho parlato con diversi esponenti e credo che sia un'opportunità per il Movimento, soprattutto per la base, per comprendere se ormai sono definitivamente il partito che sta con Berlusconi, Renzi, Zingaretti e ovviamente Salvini, oppure se sui territori c'è ancora la speranza di vedere i meetup di una volta". De Magistris ha spiegato che nella sua coalizione "c'è la coalizione civica di Carlo Tansi, che si candidò un anno fa e prese circa il 7%, poi c'è la lista Calabria resistente e solidale di Mimmo Lucano, ex sindaco di Riace, poi ci sono le mie liste e quelle dei meridionalisti. E' una coalizione che si sta allargando ogni giorno sempre di più, c'è grande entusiasmo".

"Parte del centrosinistra non è entusiasta della mia candidatura a governatore in Calabria? Io lo sono, e sono entusiasta se lo sono i calabresi, e farò di tutto per farli entusiasmare. Noi insisteremo fino alla vitoria e sono convinto che vinceremo le elezioni e la Calabra diventerà un grande laboratorio politico". Ha detto all'Adnkronos il sindaco di Napoli commentando i mal di pancia di parte del centrosinistra in Calabria. Per i dem dovrebbe correre il giovane consigliere regionale Nicola Irto, anche se il politico ha detto di essere pronto a rimettere in discussione la sua candidatura in cambio di un passo indietro di de Magistris. Che va avanti per la sua strada. "Io resto candidato e vincerò", dice.