"Basso profilo", Invitalia sospende il dipendente arrestato

Invitalia 600E' stato sospeso dalle funzioni e dallo stipendio Natale Errigo, il dipendente di Invitalia arrestato nell'ambito dell'indagine della procura di Catanzaro. Lo rende noto la societa' sottolineando che Errigo ha una qualifica di impiegato di 3/o livello e che negli ultimi mesi e' stato tra i dipendenti di Invitalia che hanno supportato la struttura del Commissario per l'emergenza Covid (leggi qui). Invitalia ha inoltre "messo a disposizione le informazioni e la documentazione richiesta e sta approfondendo l'eventuale esistenza di altro materiale utile alle indagini, nell'imprescindibile spirito di assoluta e totale collaborazione".

Gli atti sono stati messi a disposizione dopo la richiesta della procura per la ricerca e l'esibizione di documentazione attinente all'indagine. In merito al ruolo di Errigo, dice ancora Invitalia, e' gia' stata "avviata un'attivita' di audit interno, i cui risultati saranno messi a disposizione dell'Autorita' giudiziaria". Inoltre, conclude la societa' guidata da Arcuri, "e' stato inoltre gia' verificato e comunicato agli inquirenti che non sussiste alcuna relazione ne' alcun rapporto economico o contrattuale tra le altre persone fisiche e le persone giuridiche oggetto delle indagini e la Struttura del Commissario all'emergenza".