Disabilità, Caligiuri (FI): “Con pandemia servono ancora più tutele”

"La pandemia in atto ha messo ulteriormente in risalto problemi vecchi e nuovi, mettendo le persone con disabilità ed i loro familiari, in una situazione di estrema difficoltà. Il modello dei servizi, basato su un approccio meramente protezionistico, non è stato in grado di rispondere ai reali bisogni delle persone con disabilità, né minimamente di adattarsi alle nuove ed emergenti necessità, derivanti dall'emergenza sanitaria". Così in un comunicato stampa la responsabile regionale del Dipartimento Pari Opportunità e Disabilità di Forza Italia Maria Josè Caligiuri.

"Il Covid 19 ha evidenziato in maniera netta e palese un sistema che non funziona, che non è in grado di prendersi cura dei cittadini con disabilità e dei loro familiari, un sistema ancorato a vecchi paradigmi e sistemi di protezione che non rispecchiano quanto indicato dalla Convenzione ONU sui Diritti delle persone con disabilità, che ricordo essere legge in Italia da più di dieci anni – ha aggiunto concludendo – le persone con disabilità sono cittadini a tutti gli effetti e hanno gli stessi diritti degli altri, proprio grazie alla Convenzione ONU, devono essere ancora più tutelate e poste in condizioni effettive di pari opportunità. Chiedo quindi al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, anche alla luce del fatto che ha mantenuto su di sé la delega alla disabilità, di farsi garante in merito alla concreta ed omogenea attuazione delle tante, tantissime leggi, troppo spesso in larga parte inapplicate".