Consiglio regionale, rinviata l'elezione del nuovo presidente dopo l'inchiesta su Tallini: niente quorum

consiglioregionaleaula600Nulla di fatto nel Consiglio regionale della Calabria. Dopo la presa d'atto delle dimissioni del consigliere e presidente dell'assemblea Domenico Tallini - agli arresti domiciliari con l'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa e scambio elettorale politico mafioso - e l'autorizzazione al subentro temporaneo di Frank Mario Benedetto, primo dei non eletti nella Circoscrizione regionale "Centro".

L'Assemblea di Palazzo Campanella ha dedicato un lungo dibattito all'opportunità o meno che un'Assemblea in regime di prorogatio, e già congedata per la scomparsa del Presidente della Giunta, possa procedere o meno all'elezione di un nuovo presidente del Consiglio. Nonostante le molte perplessità, espresse soprattutto dai banchi dell'opposizione, non convinti dal parere dell'Ufficio legislativo del Consiglio, si è proceduto, come da regolamento alle prime due votazioni. Per le quali, a norma di regolamento, è prevista la maggioranza dei due terzi dei consiglieri. Hanno votato 19 consiglieri. Uguali i risultati delle due votazioni: 19 consiglieri presenti e votanti, 19 preferenza per il capogruppo di Forza Italia Giovanni Arruzzolo. A norma di regolamento, non essendo stata accettata la proposta dell'Assessore Gianluca Gallo di procedere oggi con la terza votazione, la seduta e' stata riconvocata per domani alle ore 15.00.