+++++Ultim'ora+++++  Il Governo allenta le restrizioni: la Calabria è "zona arancione". 

Finalmente il commissario alla Sanità calabrese: è Guido Longo. E' stato questore a Reggio Calabria e prefetto a Vibo Valentia

La Scuola di Recitazione della Calabria approda in radio

La SRC – Scuola di Recitazione della Calabria, amplia i suoi orizzonti ed approda in radio. La Scuola, ideata e diretta dall'attore Walter Cordopatri, ha infatti partecipato al bando "ANGinRadio più di prima" pubblicato dall'Agenzia nazionale per i giovani, per finanziare progetti che prevedano la nascita di radio digitali rivolte ai giovani, con l'obiettivo di favorirne la partecipazione attiva, l'inclusione, l'innovazione e la creatività, attraverso l'utilizzo delle nuove tecnologie. Finanziato dal Fondo politiche giovanili della Presidenza del Consiglio e da risorse comunitarie, mira a promuovere un coinvolgimento diretto dei giovani in tutte le tematiche che ad essi si rivolgono, attraverso "ANGinRadio", il network radiofonico digitale istituzionale dell'Agenzia nazionale per i giovani nato nel 2019 e che adesso conta su 44 emittenti presenti in 13 regioni che sono animate dall'impegno di 600 ragazzi. La radio sarà quindi uno strumento per informare e ascoltare i giovani, spesso protagonisti delle trasmissioni radiofoniche insieme ad esperti del mondo della politica, della cultura, dell'informazione, del lavoro e della società. L'originale proposta della SRC, denominata "Cittanova SRC tour", che ha dimostrato anche buone capacità di fare rete con altre realtà locali (come il Comune di Cittanova, Radio Eco Sud, Recosol e Libera), è stata così ammessa al finanziamento e per i prossimi 8 mesi (il progetto è già stato avviato il 24 settembre scorso) coinvolgerà i suoi allievi nella realizzazione di circa 30 podcast che affronteranno diverse tematiche, tra cui Europa, legalità, immigrazione, razzismo, cultura imprenditoriale, arte, cinema, teatro, radiodramma e libri (legati ai temi). Quattro mesi saranno dedicati alle attività previste dal bando, ed altri quattro all'attività di follow up, implementazione e comunicazione. Durante le fasi di realizzazione del progetto saranno previsti diversi corsi di formazione, tenuti dai docenti della SRC, tra cui: speaker (Santo Nicito), educazione alla vocalità (Mario Parlagreco) e realizzazione di un radiodramma (Walter Cordopatri), con la collaborazione di chi ha lavorato in radio e startupper di successo. Inoltre sono previsti incontri sul territorio con role models ed interviste a distanza con euro peers.

IL PROGETTO
L'obiettivo del progetto presentato dalla SRC è quello di favorire l'inclusione sociale, combattere il razzismo, sviluppare lo spirito di iniziativa e l'imprenditoria, formare i giovani al lavoro attraverso lo sviluppo di hard e soft skills e favorire le capacità comunicative. Saranno coinvolti i richiedenti asilo, facenti parte della Rete Siproimi, grazie alla collaborazione con la rete Recosol ed i giovani dall'associazione Libera. I ragazzi direttamente coinvolti nel team radio sono 13, ma alle attività parteciperanno altri 100 giovani, di tutte le età, discenti dell'associazione Prosopon, cui fa capo la SRC. Durante lo svolgimento del progetto, sono previste attività di comunicazione ed implementazione, con l'organizzazione di eventi locali ed avvisi informativi, per coinvolgere anche le scuole del territorio. Gli obiettivi sono: ridurre le differenze culturali e gli ostacoli sociali, incidere sugli ostacoli geografici, rafforzare l'informazione in aree caratterizzate da fenomeni di disagio e devianza, resilienza, cambiamenti di vita e riscatto sociale.
Gli europeers saranno coinvolti mediante interviste, organizzate dal gruppo di giovani, a distanza. I role models invece, saranno coinvolti mediante inviti in sede o con visite nei luoghi individuati. Durante gli incontri si svolgeranno le interviste per la registrazione dei racconti e la creazione dei podcast. Sono previsti i seguenti incontri:
• Alessandra Tuzza, presidente di Eurokom e direttrice del Centro Europe Direct
di Gioiosa Jonica;
• Lorenzio Sibio, imprenditore;
• Don Pino De Masi (Libera);
• Giovanni Maiolo, presidente della rete dei Comuni Solidali Recosol,
• Prof. Nicolò, docente di Economia Aziendale all'Università "Mediterranea" di Reggio Calabria;
• Samuele Furfaro, startupper di Macingo;
• Chiara Scialdone (ANG);
• Maria Pia Napolitano (ANG);
• Alberto Gerin (ANG);
• Michela Viganò (ANG);
• Ginevra Ceccarini (ANG);
• Erika Morano (ANG);
• Erika Puntillo (ANG);
• Chiara Critelli (ANG);
• Chiara Schettino (ANG);
• Giulia Landolina (ANG);
• Anastasia Castellini (ANG).