Furgiuele (Lega): “Calabresi pagano per trasporti arretrati, basta annunci del governo”

"Abbiamo presentato al governo un'interrogazione per segnalare tutti i gravi problemi di mobilità della Calabria e il gap ormai evidente con il resto del Paese. A fronte di una differenza di distanza chilometrica tra Roma- Milano e Roma Reggio Calabria di poco più di 100 km, i treni alta velocità impiegano il doppio di orario, ma un calabrese paga lo stesso tanto.

Il governo interceda affinché ci sia una revisione al ribasso del costo dei biglietti, dal momento che i calabresi pagano per un servizio di alta velocità non erogato e da Roma prendano finalmente coscienza dell'arretratezza infrastrutturale del nostro territorio, procedendo alla realizzazione di una rete AV che collegherebbe tutto il Sud, mettendo fine a una stagione di annunci che ha portato al nulla di fatto".

Lo afferma in una nota Domenico Furgiuele, annunciando un'interrogazione al ministro dei Trasporti e dellle Infrastrutture, Paola De Micheli, e al ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano.