Fondazione Enasarco, dal 24 settembre al 7 ottobre agenti di commercio chiamati a votare per il rinnovo delle cariche sociali

Dal 24 settembre al 7 ottobre gli agenti di commercio che operano in Calabria e in tutta Italia sono chiamati al voto per rinnovare gli organi della Fondazione Enasarco, l'Ente nazionale di assistenza per gli agenti e i rappresentanti di commercio, più conosciuto sotto l'acronimo di Enasarco.

La tornata elettorale vede contrapporsi diverse liste tra cui spicca "Enasarco del Futuro" promossa da FNAARC, sindacato di riferimento degli Agenti di Commercio, e da Confcommercio, Confindustria, Confcooperative e CNA, le più importanti associazioni nazionali d'impresa. Una coalizione che fa dell'esperienza il suo cavallo di battaglia, dove sono presenti i massimi esponenti degli agenti e delle case mandanti, le categorie che insieme concorrono al versamento dei contributi per gli agenti.
"Il voto rappresenta un momento importante di espressione dei propri diritti – Ha dichiarato il Presidente di Confcommercio Calabria, Klaus Algieri – ecco perché invito gli agenti di commercio che operano nella nostra regione a votare seguendo le modalità operative ricevute. Le sedi territoriali Confcommercio di Cosenza, Calabria Centrale e Reggio Calabria sono a loro completa disposizione per assisterli e guidarli nelle procedure di voto con punti dedicati agli interno degli uffici".

Punto cardine del programma della lista "Enasarco del Futuro" è l'impegno a garantire agli agenti di commercio e ai consulenti finanziari la sicurezza della loro pensione, un welfare rinnovato, nuove agevolazioni per il lavoro e nuovi programmi avanzati di formazione, anche per i giovani.

Inoltre il programma ha risentito degli ultimi avvenimenti legati al Covid-19, emergenza che ha duramente colpito la categoria e che ha spinto i sostenitori di "Enasarco del Futuro" a porsi in prima linea per richiedere un anticipo del FIRR per gli agenti e al Governo di sbloccare questo provvedimento.