Agorà
 

Catanzaro: dal 6 agosto Green Pass obbligatorio per accedere alla mostra "Chagall. La bibbia"

In ottemperanza alle disposizioni governative vigenti, previste per tutti i luoghi di cultura italiani (rif. D.L. del 23 luglio 2021), dal 6 agosto sarà obbligatorio che i visitatori esibiscano il Green Pass corredato da un valido documento di identità per accedere alla mostra "Chagall. La bibbia" nel Complesso monumentale del San Giovanni e alla biblioteca comunale "De Nobili".

Le disposizioni non si applicano ai bambini di età inferiore ai 12 anni e ai soggetti con certificazione medica specifica.

Si precisa che in mancanza del Green Pass e di un documento valido non saranno consentiti gli ingressi.

La Certificazione verde COVID-19 - EU digital COVID è una certificazione digitale e stampabile (cartacea), che contiene un codice a barre bidimensionale (QR Code) e un sigillo elettronico qualificato.

La Certificazione attesta una delle seguenti condizioni:

· aver fatto la vaccinazione anti COVID-19: il certificato è valido per coloro che hanno ricevuto la prima dose a partire da 15 gg. da quella data fino alla data prevista per la seconda dose; il certificato è valido per 9 mesi per coloro che hanno ricevuto entrambe le dosi del vaccino anti-Covid-19 (o l'unica dose per vaccini che ne prevedano una sola);

· essere negativi al test molecolare o antigenico rapido nelle ultime 48 ore;

· essere guariti dal COVID-19 negli ultimi sei mesi.

Per ognuna di queste condizioni è necessario comunque ottenere la certificazione Green Pass da mostrare all'ingresso, tale documentazione sarà oggetto di controllo (anche tramite l'app VerificaC19) da parte del personale addetto a tale funzione.

Per maggiori informazioni sulle modalità per avere Green Pass consultare il sito www.dgc.gov.it.

Rimangono inoltre in vigore le prescrizioni di sicurezza anti-Covid: per l'ingresso è obbligatorio indossare la propria mascherina. Lungo i percorsi per accedere alle sale sono inoltre posizionati dispenser di gel igienizzante, mentre le sale hanno una capienza contingentata nel rispetto della distanza fisica prevista per la sicurezza dei visitatori.