Agorà
 

“Identità territoriale – Prisma di dinamiche produttive”, venerdì la presentazione del volume al Polo di Ricerca e Servizi Avanzati

Un presidio culturale nel quale convivono tradizione e innovazione della tecnica, dei servizi, dei materiali e dei processi utilizzati da professionisti, tecnici ed imprenditori. Il futuro è nell'ambiente, in tutto quello che faremo per salvaguardarlo e valorizzarlo e nelle sinergie che si creeranno per esso. Per questo nasce Crisea: il Polo di Ricerca e Servizi Avanzati per l'innovazione rurale. Un luogo speciale, incastonato nel verde della campagna rigogliosa nel comune di Belcastro, in contrada Condoleo, al confine tra le province di Catanzaro e Crotone. La rivoluzione ecologica e ambientale per la Calabria può partire proprio da questo posto unico, essenziale per il territorio e per i calabresi. Una realtà straordinaria di circa 300 ettari, operativa dal primo luglio 2021, che intende operare nel comparto agrifood, nutraceutico e tecnologico, promuovendo la ricerca scientifica e di eccellenza. Tanti gli obiettivi, tra questi, quello di promuovere la strutturazione e il consolidamento di una rete di servizi avanzati a supporto della politica agricolo-ambientale regionale, per meglio coniugarla con l'esigenza di tutela, valorizzazione e armonizzazione del territorio.

Tra gli eventi in programma, venerdì 29 ottobre, alle ore 15.30, si terrà l'evento di completamento della prima esposizione fotografica e multimediale realizzata per Crisea e a cura di Elia Panzarella e Antonio Renda. Verrà presentato il volume "Identità territoriale – Prisma di dinamiche produttive", l'opera frutto della mostra inaugurata i primi di luglio e ispirata al fenomeno della Transumanza, patrimonio Unesco culturale ed immateriale dell'umanità, esempio di straordinario equilibrio tra uomo e natura.

I lavori saranno introdotti da Stefano Alcaro, presidente di Crisea. Interverranno: Elia Panzarella, curatore dell'esposizione; Teresa Gualtieri, presidente nazionale Federazione Italiana dei Club e Centri per l'Unesco; Eugenio Attanasio, presidente Cineteca della Calabria.

A seguire, è prevista una visita guidata del centro Crisea e dell'esposizione fotografica e multimediale allestita nei laboratori e una degustazione, grazie alla presenza di un rinomato chef, di alcune eccellenze del territorio abbinate a vini calabresi di alta qualità.

L'evento ha il patrocinio della Regione Calabria, in collaborazione con la Federazione Italiana dei Club e Centri per l'Unesco, e con il contributo dell'Università di Catanzaro "Magna Graecia".