Agorà
 

Premio Sila: Gilda Policastro presenta “La parte di Malvasia”

Proseguono le presentazioni dei libri in decina al Premio Sila '49. Martedì 21, alle 18.30, negli spazi del Museo del Presente di Rende, è, infatti, la volta di Gilda Policastro e del suo La parte di Malvasia (La nave di Teseo). Nel corso dell'incontro, che tra l'altro rientra nel cartellone del Settembre Rendese, l'autrice dialogherà con Ines Crispini, ordinaria di Filosofia Morale presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell'Unical.

Di seguito la scheda del romanzo e una breve biografia di Policastro.

La parte di Malvasia (La nave di Teseo, 2020)

Chi è Malvasia? Una donna che arriva non si sa da dove e che vive in paese da "straniera": colta, anticonformista, eccentrica, l'hanno vista fare una lunga passeggiata e da quel momento di lei si sono perse le tracce. Quando viene ritrovata morta, si pensa all'omicidio passionale e scattano le indagini, affidate al commissario Arena e al suo assistente Gippo. Nel susseguirsi di testimonianze e di ipotesi, indagatori e indagati prendono a confondersi. Il giallo della morte diventa il grigio delle esistenze di individui mortificati nelle loro ambizioni e svelati nelle loro nature contraddittorie ed elastiche, nella capacità di provare sentimenti opposti e di compiere azioni impensabili. Come nella tragedia greca, l'umano supera se stesso nell'estremo, ma nella tragedia moderna si muore senza un motivo e senza un colpevole. Un romanzo in cui la domanda sull'assassino diventa l'indagine compiuta all'interno della stanza più segreta della coscienza, dove immaginazione e crudeltà, violenza e tenerezza sono parte della stessa radice. Le storie che ruotano attorno a Malvasia somigliano a un puzzle esploso, le cui tessere non vanno quasi mai a posto. Come nella vita.

Gilda Policastro

Gilda Policastro è scrittrice e critica letteraria. Cura la Bottega della poesia per il quotidiano "la Repubblica" ed è redattrice del sito Le parole e le cose (2). Insegna poesia presso la scuola di scrittura Molly Bloom e Letteratura e Diritto presso l'Università Luiss – Guido Carli di Roma. Ha pubblicato i romanzi Il farmaco (2010), Sotto (2013) e Cella (2015), libri di poesia tra cui Non come vita (2013) e Inattuali (2016), saggi di teoria e critica tra cui Sanguineti (2009) e Polemiche letterarie. Dai "Novissimi" ai lit-blog (2013).