Rende (CS), parte l’accademia nel campo dell’urbanistica e dell’architettura

Con il protocollo d'intesa tra l'amministrazione comunale Manna e la società scientifica Riagita (Ripensare, Ripartire, Agire, Laboratorio Città, Centri, Comunità italiane), parte a Rende la "mee.D Academy, mediterranean, ethical, ecological Design Academy", ente di alta formazione e ricerca nel campo dell'urbanistica e dell'architettura.

"L'intento –spiega il primo cittadino- è quello di promuovere attività di divulgazione culturale, scientifica e di alta formazione nei campi dell'architettura, del design e delle arti visive e applicate, nonché di tirocinio, ricerca e sperimentazione".

L'accademia sarà collocata all'interno di Palazzo Vercillo-Martino, nel cuore del borgo antico: "da qui partiremo per avviare un dialogo virtuoso tra economia, cultura, turismo, imprenditoria, mettendo in campo una progettazione partecipata. Il rilancio e lo sviluppo del borgo è il tema da cui si dipanerà il programma di interventi che toccherà l'ambito culturale, economico ed imprenditoriale per costruire una politica di valorizzazione ed insieme rivalutazione del centro storico di Rende", ha proseguito Manna.

"Questa collaborazione -ha affermato l'assessora alla cultura Marta Petrusewicz- significa riqualificazione degli spazi urbani all'insegna della sostenibilità. L'apporto da parte di Riagita sarà sostanziale e il team di esperti fornirà alla nostra amministrazione anche il supporto tecnico alla redazione dei PAU, strumento fondamentale per una pianificazione attenta al recupero dell'ambiente urbano e alla valorizzazione delle risorse utili a uno sviluppo economico e sociale attento alla conservazione delle specifiche identità dei nostri luoghi. Sono veramente felice che, con l'assegnazione di Palazzo Vercillo-Martino, la collaborazione con Riagita si ancora solidamente nel centro storico di Rende. È una collaborazione iniziata l'anno scorso, con il seminario al Museo Civico sul tema "FABBRICHE CREATIVE al Sud: Arte, Design, Ricerca e Progetto", in occasione del quale abbiamo lanciato l'ambizioso progetto della "mee.D Academy" (mediterranean, ethical, ecological Design Academy). Si tratta di un progetto che, con la sigla Officina Calabria Design, vede coinvolto il mondo dell'imprenditoria illuminata calabrese come Amarelli, Vecchio Magazzino Doganale, il Consorzio Patata della Sila, il Lanificio Leo, Rubbettino Editore e Print, così come alcune semplici imprese artigiane a dimensione locale, un gruppo di designer e architetti, nonché studenti universitari di diversi livelli. Tutto ciò sotto la direzione scientifica e creativa dell'architetto e urbanista prof. Pino Scaglione.

Sono convinta che questa collaborazione servirà a valorizzare il significativo patrimonio di arte, artigianato, cultura materiale e vocazione alla ricerca della città di Rende, anche in collegamento con la nostra università".

"Sarà il 'Piccolo Bauhaus di Calabria', un luogo di fertilità creativa con una rete di rapporti e relazioni internazionali. Palazzo Vercillo Martino ospiterà eventi formativi, mostre, seminari, workshop. L'ambizione di base della collaborazione tra amministrazione comunale e Riagita, punta anche all'obiettivo di portare avanti il progetto già presentato al New European Bauhaus, "Rende Green Art Village", una ambiziosa proposta di rigenerazione della città storica di Rende alta, con atelier di artisti, architetti, designer, musicisti, scrittori, fotografi, creativi. Già in settembre un primo evento espositivi rianimerà il centro storico, in attesa del Master di mee.D Academy, dedicato a portare giovani neolaureati a formarsi in Calabria sui temi del Design Etico ed Ecologico", ha dichiarato l'architetto Pino Scaglione.

Creato Martedì, 03 Agosto 2021 17:48