Agorà
 

La Lectura Dantis in scena a Cinquefrondi

L'amministrazione comunale di Cinquefrondi celebra i settecento anni dalla morte di Dante Alighieri e chiude una settimana ricca di eventi culturali con la Lectura Dantis.

I versi immortali del Sommo Poeta andranno in scena il 6 agosto alle ore 22,00 a Piazza Castello. Esegesi, musica, canto e ballo accompagneranno lo spettacolo della pièce teatrale nella cornice dell'Inferno dantesco. L'eterna bellezza dei versi della "Commedia" saranno a cura di Mara Ferraro e Luigi Mamone con l'esegesi e l'interpretazione del canto I e V, in un susseguirsi di emozioni accompagnate dalla musica di Tatiana Belekanic e la voce di Maria Tramontana, che si esibiranno in uno scenario di coreografie e danze ideato per l'occasione da Roberta Ficarra e i ballerini della scuola OlimpiadMaiora di Antonella Pace.

Il presidente della Pro Loco "La Coppa Vitrea", Maria Ferraro, ha affermato: "abbiamo ideato e realizzato questa opera teatrale ed evento culturale di canto, ballo e recitazione tutto improntato nell'Inferno dantesco per ridare vita ulteriormente alla memoria del poeta nel 700° anniversario dalla morte, programmando una serie di eventi già lo scorso anno con il Dantedì e rafforzando ulteriormente il legame tra il Sommo Poeta e la Calabria, che ha un ruolo cardine nella cultura italiana da trasmettere alle nuove generazioni".

L'assessore alla Cultura, Eventi e Spettacoli, Giada Porretta, ha sottolineato che "Il 6 agosto si conclude la settimana della cultura con l'evento Lectura Dantis. Una settimana ricca di arte nella più alta delle forme, disposta in modo itinerante nel cuore pulsante di Cinquefrondi con il suo "centro storico". Con questa settimana abbiamo voluto valorizzare e combinare l'arte, la cultura e la storia della nostra cittadina. Non è stato facile chiudere il programma quest'anno a causa della pandemia e nonostante questo non ci siamo scoraggiati e abbiamo messo in piedi un cartellone fino al 26 Agosto".