"2020 DC", il nuovo brano del musicista Calabrese Gianfranco De Franco: come raccontare la pandemia oggi

Con il brano "2020 DC", il musicista calabrese Gianfranco De Franco, si avvia a una nuova pagina della sua carriera. Grazie alla Inri Classic, l'etichetta indipendente, De Franco propone una nuova esplorazione della sua musica: con contaminazioni tra il classico e il moderno.

Così come l'arrivo della pandemia ci ha sconvolti, l'arte ha inclinato le sue aspirazioni nella comprensione di un periodo così difficile. Gli strumenti di De Franco in "2020 DC" cercano di dar suono alla dimensione sospesa in cui ci siamo trovati, attraverso la sperimentazione di stili e generi diversi, carattere distintivo dell'artista.

"Il brano - commenta De Franco - è il risultato di una spinta emotiva, un voler proteggere me stesso e gli altri da un momento difficile. Ho cercato di tradurre tutte le paure date dal momento in musica. Da lì è partito un nuovo percorso che si sintetizza con '2020 DC', un pezzo composto da trenta tracce. È come se avessi creato una sorta di orchestra, cosa che rispecchia molto il mio percorso da solista. Utilizzare più strumenti è un gioco e una sfida anche per me stesso, un modo per avere vicino a me tanti piccoli amici invisibili in un momento di grande distanza sociale".

Gianfranco De Franco, già noto polistrumentista, musicologo e musicoterapeuta, ha suonato e suona in diversi festival internazionali, da Londra a Dublino, dall'Argentina a Mosca.

Creato Martedì, 11 Maggio 2021 18:28