Vibo Valentia
 

Pizzo (VV), avviata l'attività della Commissione mensa scolastica. Callipo: “Più controlli per garantire qualità ed efficienza”

L'avvio, il 1° ottobre scorso, del servizio di mensa scolastica a Pizzo, ha messo in moto anche l'attività di monitoraggio da parte di Comune, insegnati e genitori. Si è tenuta, infatti, la prima riunione della Commissione mensa, istituita proprio – si legge in una nota del sindaco Gianluca Callipo - per garantire alti standard qualitativi del servizio, sulla base di un confronto costante tra famiglie dei ragazzi e l'Amministrazione Callipo.
Ai lavori della Commissione, oltre ai rappresentanti delle ditte incaricate e dei genitori dei diversi plessi interessati dal servizio di refezione, ha partecipato l'assessore alla Pubblica istruzione Giorgia Andolfi.
La novità più rilevante emersa dalla riunione riguarda la volontà, condivisa all'unanimità, di incrementare i controlli aumentando il numero dei sopralluoghi periodici nelle cucine dove vengono preparati i pasti e nelle scuole dove vengono serviti. I sopralluoghi saranno effettuati diverse volte nel corso dell'anno, per riscontrare la piena conformità del servizio alle tempistiche previste, soprattutto con riferimento al minor tempo possibile tra preparazione delle pietanze e il loro consumo, nonché il rispetto dei protocolli di qualità oggetto dell'appalto comunale.

È stata poi confermata l'intenzione di utilizzare piatti e posate compostabili, per ridurre l'impatto del servizio in termini di rifiuti e divulgare tra i bambini un preciso messaggio di tutela ambientale.
«Questo costante confronto con i docenti e le famiglie è molto importante – ha commentato a margine dell'incontro l'assessore Andolfi – perché ci consente di avere un quadro sempre esaustivo della situazione, intervenendo con puntualità nel caso sia necessario. L'obiettivo principale resta quello di vigilare costantemente sulla qualità del servizio di refezione e, dunque, sulla salute dei nostri bambini».