Vibo Valentia
 

‘Ndrangheta, la madre di Emanuele Mancuso deporrà domani a Vibo in un procedimento contro Klaus Davi

Giovanna Ortensia Del Vecchio, madre di Emanuele Mancuso, deporrà domani a Vibo Valentia in un procedimento contro Klaus Davi. La moglie di Pantaleone Mancuso (membro apicale dell'omonimo clan nonché madre del pentito Emanuele) è attesa domani in tribunale a Vibo Valentia. La donna è stata citata in un procedimento in cui il massmediologo è accusato di oltraggio a pubblico ufficiale. Il fatto è avvenuto due anni fa all'ospedale Jazzolino di Vibo. Klaus Davi si trovava al nosocomio con una troupe per intervistare Emanuele Mancuso, accompagnato dal coautore. Il massmediologo, come risulta nel fascicolo della procura, fu immobilizzato dal fidanzato della Desiré Mancuso, sorella di Emanuele Mancuso, presente all'ospedale (del quale tutt'oggi però è ignota l'identità perché - come è stato accertato nel corso delle udienze - non fu identificato dagli agenti) che gli sequestrarono la telecamera mentre nel frattempo la Mancuso contattava la polizia. Giunti sul posto, due agenti chiesero i documenti a Klaus Davi, il quale però si sarebbe alterato dicendo, rivolgendosi ai pubblici ufficiali: "invece di prendervela con me identificate i mafiosi o siete loro amici, ma cosa siete burattini dello stato?". Contro Klaus Davi non fu sporta alcuna denuncia da parte degli agenti, ma la procura ha deciso di procedere contro il giornalista e di citare tra i testimoni la moglie di Pantaleone attesa domani in tribunale. Klaus Davi è difeso dall'Avvocato Vincenzo De Luca del foro di Vibo Valentia.