Vibo Valentia
 

Incidente a Nicotera (VV), manca l’ambulanza. Macrì (Lega) sollecita l’ASP di Vibo Valentia

"Oggi si poteva consumare una tragedia, la nostra città ha visto un concittadino che è rimasto per più di un ora sull'asfalto in seguito ad un incidente. Non è possibile che il territorio sia sprovvisto di un punto di primo soccorso con annesso 118, ho assistito oggi anche ad un altro evento simile: una signora anziana residente in via baglio in evidente stato ischemico ha dovuto attendere per più di un'ora l'arrivo di un'ambulanza. La vita di noi Nicoteresi non può essere a rischio per volere di una politica che negli anni ci ha negato i principali diritti, la postazione di 118 è di fondamentale importanza per la nostra città visto che, come previsto dalle normative vigenti in materia, il soccorso deve arrivare in 8 minuti nell'ambito urbano e 20 minuti in ambito extraurbano; noi siamo palesemente fuori da questi standard e quindi in continua esposizione al pericolo.
Non ci stiamo! La salute e il diritto alle cure mediche vengono prima di tutto!". Lo afferma il consigliere comunale Antonio Macrì.

"Abbiamo visto negli anni una regressione di quelli che erano i servizi di cui godeva la nostra città.
I locali a Nicotera non mancano, visto il mastodontico edificio ospedaliero, quindi ora tocca a chi di competenza, ora basta, i dirigenti dell'ASP prendano seri provvedimenti per ovviare a questo problema come aveva promesso il dott. Talese nella riunione tenutasi nell'aula del consiglio del comune, dove affermava che sarebbe stato attivato il servizio estivo ma così non è stato.
Inoltre il dott. Miceli aveva preso un impegno dietro mia segnalazione, quello di intervenire per la riorganizzazione e riammodernamento del centro vaccinazioni, che ad oggi risulta sprovvisto di una stanza dedicata al monitoraggio, con assistenza medica qualificata, per i bambini in caso di reazioni allergiche, visto che l'attuale "pseudocentro" è al servizio non solo del nostro comune ma di tutti i comuni limitrofi e quindi con un bacino d'utenza molto ampio. Ancora nessuna notizia sulla questione.
Questa è l'ennesima presa in giro per tutti i cittadini che non possono più vedersi abbandonati dalle istituzioni, noi della LEGA chiediamo che venga aperto un tavolo tecnico per la risoluzione dei problemi nel più breve tempo possibile, non esistono scusanti, Nicotera ha bisogno di una sua postazione medica di primo soccorso e non solo, per il bene dei cittadini e di tutti i turisti che arrivano per passare le ferie nella nostra città".