Vibo Valentia
 

Estorsione e usura nel Vibonese: imprenditore incontrerà prefetto di Vibo

Il prefetto di Vibo, Francesco Zito, incontrera' domattina l'imprenditore Carmine Zappia, titolare di un negozio di arredamenti a Nicotera, che "ha avuto il coraggio di denunciare l'estorsione subita da parte della criminalita' organizzata locale". Anche grazie alla sua denuncia, i carabinieri della Compagnia di Tropea, coordinati dalla Dda di Catanzaro, hanno arrestato nei giorni scorsi due persone accusate di estorsione aggravata dalle modalita' mafiose. A finire in manette il boss Antonio Mancuso, di 81 anni, e il nipote Alfonso Cicerone, di 45, gia' noto alle forze dell'ordine.

Leggi anche: http://ildispaccio.it/primo-piano-2/218405-estorsione-e-usura-nel-vibonese-due-arresti-in-manette-il-boss-antonio-mancuso-cinque-indagati