Vibo Valentia
 

Vibo, l’orchestra sinfonica del Conservatorio Fausto Torrefranca diretto da Elia Corazza all’Auditorium dello Spirito Santo per i concerti del giovedì

Giovedì 16 maggio alle ore 18,00 presso l'Auditorium dello Spirito Santo nuovo appuntamento della stagione I Concerti del Giovedì Un'idea per la città 2019 promossa dal Conservatorio di Musica di Vibo Valentia con la collaborazione organizzativa di AMA Calabria che vede protagonista della serata l'Orchestra Sinfonica Fausto Torrefranca diretta dal M° Elia Corazza.

La manifestazione, fortemente voluta dal Presidente del Conservatorio Avv. Francesco Vinci vede cooperare per l'occasione la sezione di Vibo Valentia della Croce Rossa Italiana presieduta dal Dott. ssa Caterina Muggeri.

La manifestazione, organizzata da AMA Calabria, è sostenuta dal MiBAC Direzione Generale dello Spettacolo e dalla Regione Calabria Assessorato alla Cultura e gode del patrocinio dell'Amministrazione provinciale di Vibo Valentia.

L'orchestra Sinfonica è composta da alcuni docenti e da allievi del conservatorio selezionati con apposita audizione e da qualche anno si sta affermando come solido complesso che permette agli studenti del conservatorio di avere concrete esperienze d'assieme molto utili per il futuro inserimento nel mercato del lavoro.

Da sottolineare la presenza in qualità di solista della pianista Maria D'Agostino attualmente frequentante il 2° anno del Triennio Accademico con il M° Sergio Coniglio presso il Conservatorio di Vibo Valentia. La giovane musicista già alla sua seconda esperienza come solista con l'Orchestra del conservatorio (l'anno scorso aveva eseguito il Concerto in Fa maggiore di G. Paisiello) nonostante la giovane età vanta già un significativo curriculum come vincitrice del primo premio in numerosi concorsi pianistici nazionali. Da segnalare il fatto che sia stata selezionata per il concorso "Three Juries in Competition 2019", organizzato dal Mozarteum di Salisburgo, dove ha suonato risultando la più giovane pianista partecipante. Apprezzate le sue performances realizzate per importanti associazioni anche al di fuori della Regione.

A guidare il complesso il Maestro Elia Andrea Corazza direttore d'orchestra, compositore, pianista e musicologo. Ha conseguito il dottorato di ricerca in musicologia con una tesi su Igor Stravinskij, la laurea DAMS discutendo le trascrizioni di Maurice Ravel, i diplomi di pianoforte, direzione d'orchestra e composizione. Si è perfezionato nella direzione d'orchestra con Gabriele Ferro a Fiesole e ha in seguito frequentato il corso di direzione d'orchestra a Tanglewood (Lenox, MA, USA). Le sue attività musicali sono state supportate dalla Fondazione Cini (Venezia), Houghton Library (Harvard University, USA), Beinecke Library (Yale University, USA), Paul Sacher Stiftung (Basilea, Svizzera), John W. Kluge Center della Library of Congress (Washington DC, USA). Ha ritrovato l'orchestrazione che Ottorino Respighi fece de La Serva padrona di Giovanni Paisiello per i Ballets Russes di Serge Djagilev nel 1920, considerata perduta. Ne ha curato l'edizione critica per Schott Music, dirigendone nel 2014 il primo allestimento assoluto con l'Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, e una nuova mise-en-scène nel 2017 ad opera della Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana.Tra le orchestre dirette si segnalano inoltre l'Accademia Filarmonica di Bologna, l'Orchestra Giovanile Santa Cecilia, il Coro e Orchestra I Musici Veneziani. Dal 2015 è docente di lettura della partitura e laboratorio orchestrale presso il Conservatorio Fausto Torrefranca di Vibo Valentia.

Di grande interesse il programma che prevede l'interpretazione dell'Ouverture Die Entführung aus dem Serail Kv 384 e il Concerto per pianoforte e orchestra n. 23 in La maggiore Kv 488 di Wolfgang Amadeus Mozart (1756 – 1791) e la Sinfonia n. 5 in Si bemolle maggiore, D. 485 di Franz Schubert.