Vibo Valentia
 

Frane e famiglie isolate: situazione critica nel Vibonese

Maltempovibonese5ottobreAnche la situazione nel Vibonese è critica per la grave ondata di maltempo che ha colpito la Calabria. Particolarmente colpita, in particolare, la fascia montana compresa tra l'Angitolano e le Serre.

La piena del fiume Angitola, nel vibonese, sta sgretolando il terreno sottostante uno dei piloni dell'imponente viadotto sul quale scorre la ferrovia. I nubifragi delle ultime ore hanno portato all'esondazione del bacino artificiale omonimo che ha ingrossato il torrente. Allo stato tuttavia, non risulterebbero situazioni di pericolo.

La circolazione ferroviaria e' ripresa regolarmente sulla linea tirrenica dopo un blocco dovuto ai danni agli impianti di circolazione provocati dal maltempo. La situazione viene costantemente monitorata.

I carabinieri di Filadelfia, nel vibonese, hanno soccorso due anziani la cui abitazione era bloccata da una frana. I militari hanno allontanato i coniugi e, in seguito, hanno verificato che la stessa abitazione era poco dopo il salvataggio stata rasa al suolo dal fango e dalla caduta di un grosso albero.

Intanto sono sette le persone salvate a Capistrano e quattro a San Nicola. Sulla statale 18, tra Pizzo e Maierato, è stata chiusa la strada per una frana. Cedimenti stradali si registrano in diversi punti tra Sorianello e Savini, con una macchina finita in una voragine che si e' aperta in localita' "Crocente Motta Vecchia". Alcune persone sono rimaste bloccate in localita' Rozzo, nel comune di Filadelfia, dove la strada e' invasa da frane. Famiglie isolate anche a Francavilla. Sempre nel Vibonese, franata in piu' punti la statale 110. Situazione critica anche a Polia, dove le scuole erano aperte e ci sono stati disagi sia per gli studenti che per il personale scolastico. A Maierato sono cadute piante di pino secolari che hanno ostruito la carreggiata; gli operai del comune sono a lavoro. In corso, nella prefettura di Vibo, una riunione urgente per fare il punto sui danni e coordinare i soccorsi. "Stiamo monitorando attentamente la situazione e ci sono numerose situazioni di pericolo. Non siamo ancora in inverno e dobbiamo gia' misurarci con calamita' particolarmente gravi" ha detto il prefetto Giuseppe Gualtieri.

Sono stati oltre 70 gli interventi svolti dai Vigili del fuoco nella notte e nella mattinata di oggi nell'area delle Serre e delle Preserre. A Monterosso Calabro, alcuni turisti americani che soggiornavano in un agriturismo, isolato a causa della strada sconnessa per le forti piogge, sono stati soccorsi e portati nel centro abitato.