Vibo Valentia
 

Il Consiglio di Stato conferma lo scioglimento del Consiglio comunale di Tropea (VV)

Roma Consiglio Stato Palazzo Spada1Ok allo scioglimento degli organi elettivi del Comune di Tropea (VV) per infiltrazioni mafiose . Lo ha confermato il Consiglio di Stato. Il 22 settembre scorso con una sospensiva aveva ribaltato la sentenza con la quale il Tar del Lazio aveva annullato il decreto di scioglimento degli organi elettivi dell'ente per infiltrazioni mafiose deciso il 12 agosto 2016 con apposito decreto presidenziale sulla scorta di una relazione redatta dalla Commissione di accesso agli atti. Il Consiglio di Stato ha infatti accolto anche nel merito il ricorso del Ministero dell'Interno e della Prefettura di Vibo Valentia sottolineando il "grave tentativo di infiltrazione mafiosa" ed doveroso ripristino della legalità nel Comune di Tropea.

Nessuna possibilità, quindi, che il sindaco di Tropea, Giuseppe Rodolico (Pd), ritorni al suo posto unitamente alla giunta ed al Consiglio comunale. Al posto degli organi elettivi dell'ente, il Comune sarà ora retto da una terna commissariale di nomina prefettizia per un 12 mesi prorogabili sino a 24 mesi.