Vibo Valentia
 

I Cavalieri dell’Ordine Costantiniano di San Giorgio in visita alla città di Vibo Valentia

Sabato scorso, in occasione delle celebrazioni della Madonna del Rosario, sono giunti da tutta la Calabria le Dame ed i Cavalieri del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio. E' stata una giornata intensa, organizzata meticolosamente per garantire la giusta accoglienza a chi aveva inteso trascorrere questa giornata nella città capoluogo. La mattina si è apertacon la visita al LimenMuseo,presso la Camera di Commercio ospitata nell'antico convento Domenicano, a fare gli onori di casa la Dott.ssa Rosanna De Lorenzo che ha guidato la visita illustrando le importanti opere nei diversi saloni. Non potevano non scoprire, poi, "Il Codice Carratelli", illustrato personalmente dall'On. Domenico Romano Carratelli che ha voluto spiegare il contenuto dell'antico volume. Successivamente la Presidente del FAI di Vibo Valentia, Dott.ssa Teresa Saeli, ha fatto da cicerone tra le ristampe del codice esposte. I Cavalieri hanno, poi, partecipato alla Santa Messa officiata da Monsignore Filippo Ramondino, presso la Chiesa del Santissimo Rosario, una celebrazione carismatica, volta allo stimolo dell'attività caritatevole.Proprio in questaoccasione, è stata presentata l'attività del Sacro Ordine, chesvolge la propria operosità a favore dei più deboli e dei meno fortunati. A salutare la delegazione erano presenti Francesco Colelli Priore della Arciconfraternita del Rosario, che, ha voluto ribadire la propria disponibilità a condividere insieme un percorso a favore di chi soffre e dei più disagiati. A margine della celebrazione, ha salutato la delegazione, il Presidente del Consiglio Comunale Stefano Luciano ed il Delegato dell'esecutivo l'assessore Raffaele Manduca.

L'occasione di essere presenti nell'antica chiesa del Rosario ha concesso hai presenti di potere visitare l'antica cappella De Sirica – Crispo che custodisce il sarcofago marmoreo di un cavaliere angioino del1200.

Nel pomeriggio i cavalieri costantiniani hanno visitato il Castello Normanno ed hanno avuto modo di scoprire, grazie allavisita guida condotta dall'archeologa Mariangela Preta, il patrimonio archeologico custodito all'interno del Museo Nazionale. La delegazione prima di ripartire ha voluto lasciare una testimonianza della propria attività agli ospiti della Casa di Nazareth.

Il Commendatore Aurelio Badolati, delegato vicario per la Calabria, ha voluto ringraziare per l'ospitalità e l'accoglienza trovata da tutti coloro che si sono prodigati a rendere questa giornata una esperienza da non dimenticare.