Vibo Valentia
 

Vibo, Lo Bianco (FdI-An): “Dossi artificiali? Alcuni cittadini non rispettano il limite di velocità”

"Attraverso le numerose segnalazioni che giornalmente riceviamo da parte dei residenti del quartiere Moderata Durant, che a gran voce ci hanno richiesto un aiuto immediato, per chiedere al comune di Vibo Valentia di installare dei rallentatori di velocità lungo la strada principale della zona, da e per il parco urbano.

Vogliamo nuovamente evidenziare, a distanza di alcune settimane, i pericoli e i disagi alla luce del mancato rispetto dei limiti di velocità.

Una richiesta-appello al sindaco, Elio Costa, ed all'assessore di riferimento, Lorenzo Lombardo, al fine di garantire la sicurezza di un'area in cui troviamo moltissime famiglie con bambini, ciclisti e sportivi.

Considerando le recenti installazioni degli attraversamenti pedonali su Viale della pace, con un iter avviato nel Dicembre 2016 dalla amministrazione comunale, per diminuire i disagi ai cittadini, chiediamo una pianificazione adeguata per un intervento anche su Moderata Durant, magari con dossi artificiali ed una adeguata segnaletica così da evitare il peggio.

Moderata Durant è senza ombra di dubbio uno dei quartieri più numerosi della nostra città, ma la cronaca spesso ha registrato disagi e lamentele per la scarsa considerazione da parte del Comune di una zona che merita di essere valorizzata .

In estate questa zona si riempie di tantissimi giovani e proprio per questo tra le priorità della zona di Moderata Durant, c'è anche quella della sicurezza stradale.

Chiediamo al sindaco, Elio Costa e alla sua amministrazione, di far qualcosa di concreto per limitare la velocità e rendere più sicura e vivibile la strada che rappresenta una delle vie più trafficate ed utilizzate della città, in prossimità del parco urbano.

Questa nostra richiesta non è altro che un appello all'amministrazione, con un unico obiettivo, quella di porre limitatori di velocità lungo la strada principale di Moderata Durant, riducendo sensibilmente la velocità di tutti i veicoli che si trovino a transitare in detta via per garantire al meglio la sicurezza e l'incolumità dei pedoni e ciclisti e di tutti i cittadini.

La zona in questione è frequentata in modo sempre maggiore da veicoli che spesso procedono nella loro marcia superando quelli che sono i limiti di velocità consentiti al traffico urbano.

Tale zona è caratterizzata dalla costante presenza di bambini e ragazzi residenti nonché di numerosi pedoni e ciclisti, in quanto zona molto utilizzata per attività di jogging e passeggiate in bici, in maggior numero durante la stagione estiva.

Per noi, non appare sufficiente per garantire la sicurezza di pedoni e ciclisti l'imposizione del solo limite su una strada che, per caratteristiche di conformazione, si presta ad essere attraversata anche ad alta velocità". Lo afferma Anthony Lo Bianco- coordinatore cittadino FDI-AN.