Reggio Calabria
 

L'ex ministro Toninelli: "Agostinelli l'uomo giusto per il porto di Gioia Tauro"

"Il porto di Gioia Tauro sta mettendo insieme numeri davvero notevoli, ed e' considerato un fiore all'occhiello per cio' che concerne i porti italiani. Il 27 maggio, lo scalo calabrese si accinge ad abbattere un altro record: arrivera' infatti al Medcenter Container Terminal per la prima volta una nave portacontainer di Msc da 23.600 Teu. E' la prima volta che accade, a dimostrazione che oggi Gioia Tauro puo' essere accostata ai grandissimi porti europei come Rotterdam. Nei miei 14 mesi da ministro abbiamo lavorato di buona lena sul polo gioiese: quando sono arrivato era praticamente morente. Poi con il commissario Andrea Agostinelli lo abbiamo risollevato e ora il trend positivo e' sotto gli occhi di tutti". Lo afferma in una nota l'ex ministro ai Trasporti Danilo Toninelli.

"In questi giorni - prosegue - ascolto e leggo tanti retroscena, riguardo all'imminente nomina del presidente dell'Autorita' Portuale di Gioia Tauro che il ministro De Micheli si appresta fare. Come i parlamentari calabresi del M5s hanno gia' specificato abbondantemente, l'uomo giusto per quel ruolo non puo' che essere proprio Andrea Agostinelli. I numeri parlano per lui, e sarebbe sbagliato cambiare un sistema vincente, per il quale tra l'altro in questi giorni si sono schierati anche gli stessi portuali. Cioe' coloro che, con il loro lavoro, lo scalo lo fanno funzionare ogni giorno. I nomi che si sentono circolare, francamente, non ci lasciano granche' tranquilli. Gioia Tauro rappresenta una pietra angolare del nostro sistema trasportistico portuale, e sperperare i risultati e il know how accumulato in questi anni sarebbe davvero un sacrilegio. Auspichiamo che la De Micheli ne tenga conto e non commetta l'errore di cambiare una squadra vincente facendo ripartire da zero la gestione di un lavoro che ha gia' dato risultati straordinari per il porto ma oserei dire per l'intera Calabria".