Reggio Calabria
 

Reggio, Princi (Uiltemp): “Città Metropolitana autorizzi pagamento spettanze per assistenti educativi e alla comunicazione”

"La nota situazione emergenziale causata dal COVID-19 sta impegnando la politica e le istituzioni nazionali, regionali e locali non solo dal punto di vista sanitario ma anche per il duro impatto che si registra dal lato economico, con una sostanziale paralisi produttiva che sta piegando i lavoratori italiani e rischia di abbattersi ancora più pesantemente sulla già fragile economia calabrese nonché reggina". Lo dichiara in una nota il segretario Provinciale Uiltemp, Stefano Princi.

"Le misure di contenimento del contagio – continua Princi- predisposte in ossequio ai diversi DPCM hanno interrotto le attività didattiche di ogni ordine e grado e di conseguenza anche il servizio prestato dalle Assistenti Educative e alla Comunicazione presso gli Istituti Scolastici secondari di II° grado della Città Metropolitana di Reggio Calabria.

"Precisiamo – afferma il segretario Uiltemp – che a questi lavoratori, le spettanze sono riconosciute nei soli periodi di effettivo svolgimento dell'attività lavorativa e la loro tipologia contrattuale in caso di sospensione dell'attività non prevede alcun ammortizzatore sociale . Pertanto – conclude Stefano Princi - chiediamo al Sindaco della Città Metropolitana di autorizzare gli Istituti Scolastici secondari di II° grado al pagamento delle spettanze relative all'intero periodo di sospensione delle attività scolastiche e l'immediato pagamento delle competenze maturate sino ad oggi".