Reggio Calabria
 

Asp Reggio Calabria: ipotesi pazienti no-Covid nelle strutture private per decongestionare gli ospedali

ospedale posti letto"Si rende noto che, nella mattinata odierna si è tenuta, presso la sede della Direzione Generale, una riunione in videoconferenza a cui hanno preso parte, oltre alla Commissione Straordinaria e al Direttore Sanitario Aziendale anche i rappresentanti delle strutture private accreditate : Casa di Cura Caminiti, Casa di Cura Villa Aurora, Casa di Cura Policlinico Madonna della Consolazione, Casa di Cura Villa Elisa, Casa di Cura Villa S. Anna, Studio Radiologico Siderno, Fondazione Via delle Stelle e GIOMI Istituto Ortopedico.

"Nell'occasione, la Commissione ha preso atto del grande senso di responsabilità e della disponibilità offerta dai rappresentanti delle strutture private per far fronte – ognuno per la propria sfera di competenza e professionalità - alle misure urgenti in materia di contenimento dell'emergenza epidemiologica da Covid-19 e, si è convenuto, di sottoscrivere un accordo quadro per meglio declinare, - con le stesse strutture private - la disponibilità di posti letto, di sale operatorie e di percorsi diagnostici per i pazienti no Covid al fine di decongestionare i presidi ospedalieri dell'Azienda Sanitaria Provinciale di Reggio Calabria".

Lo rende noto la Commissione Straordinaria dell'Asp di Reggio Calabria.