Reggio Calabria
 

Torna a Gioiosa Ionica la fiera ‘Città Mercato’

Per una settimana, a Gioiosa Ionica ritorna la Città Mercato per eccellenza della Calabria. Dopo circa dieci anni vengono riproposti più di 500 mq di esposizione nella piazza Vittorio Veneto. Una tendostruttura – si legge in un comunicato stampa della Pro Loco Unpli di Gioiosa Ionica - accoglierà 25 stand nei quali si ammireranno, e potranno essere acquistati, un'infinita varietà di prodotti realizzati dalle dinamiche aziende produttive e artigianali del territorio. L'iniziativa è stata presentata, presso la sala del consiglio comunale della città alla presenza dell'assessore alle Attività Produttive Lidia Ritorto, del presidente della Pro Loco UNPLI di Gioiosa Ionica Nicodemo Vitetta del presidente della Consulta delle Associazioni Vincenzo Logozzo e del neonato Comitato dei Commercianti Giuseppe Agostino.

"La fiera è un graditissimo ritorno per Gioiosa Ionica che ha una forte tradizione e vocazione commerciale. La scelta di far ritornare sul nostro territorio – ha dichiarato nella conferenza di presentazione l'assessore Ritorto – non poteva trovare una migliore collocazione e ci fa molto piacere ed è per questo che l'amministrazione comunale ha inteso immediatamente patrocinare l'iniziativa. La fiera rappresenta un'opportunità e un'occasione, non solo per le nostre attività, ma anche per tutti i produttori che provengono da fuori, alcuni dei quali anche molto distanti da Gioiosa Ionica. Il nostro paese – ha continuato l'assessore Ritorto – ritorna ad essere con Città Mercato un punto di riferimento importante per il commercio in quanto tale. Siamo veramente contenti non solo per questo ritorno, ma anche perché da poco, anzi pochissimo tempo, è stato costituito il Comitato dei commercianti. Spero – ha concluso l'assessore Ritorto - si possa continuare su questa strada e raccogliere i frutti di tanto impegno e lavoro profuso da tutti ricordando che c'è tanto lavoro ancora da fare". Presentando Città Mercato, il presidente della Pro Loco Nicodemo Vitetta, si è soffermato sull'importanza di questa tipologia di attività. "In questi anni e negli ultimi in particolare, moltissime sono state le sollecitazioni e le richieste per riproporre a Gioiosa Ionica un'attività dove i produttori e gli artigiani potessero presentarsi ad un evento di alto spessore commerciale. Per motivi economici – ha dichiarato il presidente Vitetta - siamo stati costretti a desistere dall'organizzare un evento di tale portata. Per essere coerenti con il progetto delle Attività Produttive, quest'anno abbiamo scelto espositori che più si adattano alla fiera". Passando al programma Vitetta ha ricordato che l'inaugurazione sarà effettuata alle 10,30 di venerdì 6 dicembre, quando il sindaco di Gioiosa Salvatore Fuda taglierà il nastro augurale alla presenza di autorità civili politiche e religiose. Nel pomeriggio altro momento importantissimo con l'annunciata visita e benedizione di Sua Eccellenza il Vescovo della Diocesi di Gerace-Locri Mons. Francesco Oliva. "Con circa 25 stand espositivi la fiera – ha concluso Nicodemo Vitetta – si pregerà tutti i giorni con spettacoli che vedranno alla ribalta artisti di grande seguito e la partecipazione di associazioni di Danza Sportiva".

"Il neonato Comitato dei Commercianti – ha dichiarato Giuseppe Agostino - si è messo subito al lavoro e ha stilato dei progetti molto ambiziosi che spera di poter realizzare. Vogliamo rilanciare il centro storico e invitare i giovani a riaprire delle attività commerciali nel cuore della nostra cittadina. Vogliamo favorire il ritorno ad attività e mestieri scomparsi nel tempo. L'edizione 2019 di 'Gioiosa Città Mercato' si propone di dare ampia visibilità alle attività produttive del territorio favorendo lo scambio e l'avvicendamento di prodotti locali con nuove realtà produttive provenienti da altre zone della regione".

I rappresentanti dell'iniziativa al termine hanno sottolineato la necessità di "un'adeguata sinergia tra l'Amministrazione Comunale, la Pro Loco i Commercianti, il mondo dei produttori auspicando l'intero coinvolgimento della 'comunità gioiosana' con l'obiettivo di ridare splendore all'intero comparto delle attività produttive dell'area reggina".