Reggio Calabria
 

Al “Rechichi” di Polistena (RC) nasce la piattaforma digitale LiMusRec2.0 Didattica Smart per gli studenti dell’indirizzo musicale

È nata la piattaforma digitale LiMusRec2.0 ideata e pensata dal Professor Claudio Bagnato dell'indirizzo musicale del Liceo "Rechichi".

Un luogo virtuale in cui fare convogliare tutto il materiale didattico, informativo, multimediale e documentale prodotto dal liceo e uno spazio in cui gli studenti possano confrontarsi su tematiche proposte dai docenti, con presenza di moderatori. La piattaforma conterrà tutto ciò che sarà prodotto nel corso dell'anno scolastico e utile all'attività didattica: video, dispense cartacee, ebook e bibliografia. Fungerà anche da archivio per le partiture in formato digitale e per le foto, i video le registrazioni audio prodotte durante le esibizioni degli allievi e degli studenti.
«La scuola migliora attraverso l'uso delle tecnologie e se ne serve per ampliare gli orizzonti della didattica - commenta il Dirigente Scolastico Francesca Maria Morabito. La piattaforma consentirà agli studenti di usufruire in modo intelligente del digitale e utilizzarlo per apprendere meglio e confrontarsi quotidianamente, anhce a distanza con i docenti».
Previsto, infatti, anche un forum di discussione su tematiche proposte dai professori. E qui, a farla da padrone, saranno gli argomenti sulla cittadinanza e sull'etica civile.
Ma anche un blog in cui far confluire tutte le news sul liceo, le comunicazioni e gli eventi. E, infine, un appuntamento settimanale, con web radio offline, per incrementare il dibattito tra alunni, docenti, ospiti ed esperti.
«L'obiettivo principale è quello di costituire una piattaforma che sia semplice da utilizzare ed accattivante per alunni e docenti - spiega l'ideatore Bagnato. Un prodotto che duri nel tempo ed economicamente sostenibile. Si tratta di un progetto a sostegno sia della didattica sia delle plurime attività del liceo. Un canale aperto, vivo e dinamico - conclude - che risponda alle esigenze di una scuola sempre più smart».