Reggio Calabria
 

Reggio, venerdì al liceo "Vinci" sarà affissa una targa per vittima di femminicidio

Venerdì alle ore 10,00, in un'aula scolastica del Liceo Scientifico "Leonardo da Vinci" di Reggio Calabria, diretto dalla professoressa Giusy Princi, sarà affissa la prima targa in memoria di una Vittima di Femminicidio. Lo comunicano Giovanna Cusumano e Mario Nasone, dell'Osservatorio regionale sulla Violenza di Genere.
L'Aula sarà dedicata alla studentessa universitaria fiorentina Rossella Casini, che ha pagato con la vita la storia d'amore con un ragazzo della provincia di Reggio Calabria appartenente ad una famiglia di 'ndrangheta. L'iniziativa rientra nel percorso di attuazione del progetto "Adotta la storia di una vittima di femminicidio", promosso dall'Osservatorio in collaborazione con l'Ufficio scolastico regionale - Ufficio VI – ambito territoriale di Reggio Calabria, al quale hanno prontamente aderito docenti e studenti del 'Da Vinci'.

Le "Targa ad memoriam", che saranno affisse in altre aule scolastiche, hanno la finalità precipua di far assumere al femminicidio una dimensione che va oltre il ricordo dei familiari della vittima affinché, attraverso la memoria collettiva, si sviluppi nelle generazioni studentesche la cultura della NON VIOLENZA.
Alla cerimonia parteciperanno il Procuratore della Repubblica dott. Giovanni Bombardieri, il dott. Antonino Foti, delegato dal Presidente del Tribunale dott.ssa Maria Grazia Arena, il Questore dott. Maurizio Vallone, il comandante provinciale dell'Arma dei Carabinieri colonnello Giuseppe Battaglia, il prof. Giovanni Carbone in rappresentanza dell'Ufficio scolastico territoriale.