Reggio Calabria
 

Maltempo, allerta rossa: riunione alla Prefettura di Reggio Calabria

In considerazione del messaggio di allertamento da parte della Protezione civile regionale che prevede l'allerta rossa fino alle ore 24 del 12 novembre p.v. per tutto il territorio della Città metropolitana, il Prefetto, Massimo Mariani, ha convocato nel pomeriggio odierno una riunione con tutte componenti del sistema di protezione civile ed i Sindaci delle sedi COM per coordinare gli interventi necessari a risolvere le criticità conseguenti alle incipienti, avverse condizioni metereologiche.

All'incontro hanno partecipato i Sindaci dei Comuni sede di COM, i Rappresentanti della Protezione civile regionale, della Protezione Civile e del Settore viabilità e Polizia della Città metropolitana, delle Forze di Polizia, della Direzione marittima, della Polizia stradale, della Polfer, dei Vigili del Fuoco, del Suem 118, di RFI, e di Anas.

Già con precedenti circolari prefettizie, indirizzate ai Comuni della Cala 4 ( fascia jonica) e della Cala 8 (fascia tirrenica) era stata richiamata l'attenzione dei Sindaci e Commissari Straordinari e Prefettizi dei Comuni della provincia, sul quadro di previsioni meteorologiche relative ai preannunciati eventi pluviometrici di rilevante intensità.

Nel corso della riunione è stata richiamata l'attenzione dei Sindaci e dei Commissari sull'adozione, nell'immediatezza, di tutte le iniziative necessarie alla salvaguardia della pubblica e privata incolumità predisponendo tutte le misure previste dalle proprie pianificazioni di emergenza e dalla Direttiva "Sistema di Allertamento regionale per il rischio meteo idrogeologico ed idraulico in Calabria" (approvata ed adottata con deliberazione della Giunta Regionale n. 535 del 15 novembre 2017) atte ad evitare pericoli per la popolazione.

E' stata richiamata l'attenzione dei sindaci presenti alla riunione, quali responsabili delle sedi COM, di informare i Comuni facenti parte dei rispettivi COM sulla necessità di un attento monitoraggio e sorveglianza del territorio e della rete viaria, attraverso l'attivazione di "presidi territoriali".

I Sindaci hanno fornito ampia assicurazione sull'attivazione dei COC e sull'adozione di tutti i provvedimenti necessari a garantire la tutela della popolazione nonché sulla necessità di assicurare una tempestiva informazione alla cittadinanza in ordine ai rischi paventati.