Reggio Calabria
 

Il cantautore reggino, Michelangelo Giordano, sul palco del V Memorial Stefano Cucchi

Sabato 12 ottobre a Roma si ritroverà l'umanità che non vuole arrendersi alla barbarie, con un dibattito e concerto per ricordare Stefano Cucchi. Il 5° Memorial Stefano Cucchi – si legge in un comunicato stampa dell'AP Production - è realizzato e promosso dall'Associazione Stefano Cucchi Onlus, Uisp Roma, Comitato Promotore Stefano Cucchi e Associazione Comunitaria. Tra gli artisti presenti sul palco anche il cantore Michelangelo Giordano, un artista da sempre impegnato nella tutela dei diritti umani e civili e per cui ha ricevuto il Premio Amnesty International e collaborato con l'associazione antimafia Libera e l'Università degli Studi di Milano. Pertanto una presenza non casuale, quella del cantore Michelangelo Giordano, considerando che ha scritto una canzone intitolata "Mio fratello" ispirata proprio alla storia di Stefano Cucchi e che vuole essere un manifesto contro ogni tipo di abuso e di violenza.

Numerosi gli enti e le associazioni che hanno aderito a questa importante iniziativa tra cui Amnesty International Italia, Emergency e l'associazione Antigone. Interverranno al dibattito vedrà Ilaria Cucchi, l'Avvocato Fabio Anselmo, il Direttore de L'Espresso Marco Damilano, Luigi Marconi e sarà previsto un contributo del fotoreporter Francesco Zizzola. A seguire il concerto con vari artisti italiana, tra i quali Riccardo Sinigallia, Piotta, Nada e Michelangelo Giordano. Il Memorial continuerà anche domenica 13 ottobre con la tradizionale Maratona "Corri con Stefano" presso Il Parco di Torre del Fiscale a Roma.