Reggio Calabria
 

Reggio, Convitto Nazionale Campanella sul podio del concorso #Zerobullismo: domani la cerimonia di premiazione

Si terrà domani, 26 settembre, alle ore 10, presso l'Aula Magna del Convitto Na-zionale Tommaso Campanella di Reggio Calabria, la cerimonia di premiazione del Concorso nazionale per i giovani e le scuole #Zerobullismo: la tua storia con-tro il bullismo in rete. Scopo del concorso invitare ragazzi ed adolescenti ad una maggior consapevolezza e conoscenza del web per poter riconoscere e sconfiggere il fenomeno del cyberbullismo.
Il Convitto si è aggiudicato il secondo posto con il cortometraggio dal titolo: "In ricordo di", molto apprezzato dal pubblico ed in rete. Tema principale impedire con ogni sforzo che un banco vuoto si trasformi in un simulacro della memoria a causa delle tecnologie e di un uso distorto delle stesse.
Il premio, un buono del valore di 1.500 euro per acquisti legati alle tecnologie ed alla scuola, verrà consegnato dall'avv. Maria Francesca Quattrone - partner fon-datore dello Studio Legale Dike ed ideatrice di Zerobullismo assieme a Lorenzo Simoni – alla Dirigente Dott. Francesca Arena, ed ai Professori Felice Melchionna e Marina Perrone con gli studenti della III C protagonisti del cortometraggio.
Nel corso della premiazione verranno proiettati il messaggio della Garante Infan-zia ed Adolescenza avv. Filomena Albano, la presentazione del progetto con i vi-deo messaggi dei noti attori Anna Foglietta, Daniele Silvestri e Tosca di Every Child is My Child ONLUS e le opere audiovisive classificate, "L'altra faccia del Bullismo" primo classificato, (Istituto Scolastico Fazello di Sciacca, AG).
Verrà anche data lettura di uno stralcio della poesia di Giole Trevisan "Bullo Ci-trullo" e del testo di "Storia di un amicizia" dell'Istituto Carelli Forlani di Con-versano (BA), terzi classificati.

L'avv. Quattrone, esperta in media, nuove tecnologie e privacy ha dichiarato: "Sono felice che il secondo premio sia stato vinto dal Convitto Nazionale Campa-nella della mia città. Abbiamo cercato di impostare il concorso sull'arte e abbiamo chiesto ai ragazzi di raccontarci le loro testimonianze nell'uso delle tecnologie. Speriamo che questa sia la prima di molte altre edizioni e contiamo, lo dico da le-gale, nella prevenzione del fenomeno del cyberbullismo Chiediamo attenzione ai genitori e ai ragazzi, ma noi legali cerchiamo di porre massima attenzione alla legge ed agli strumenti che consentono in via preventiva ai giovani di essere mag-giormente consapevoli ed agli operatori del web di essere responsabili nell'offrire nuove tecnologie ai ragazzi. La legge non solo per reprimere, ma soprattutto per prevenire".

Il concorso ideato e promosso dallo Studio legale DIKE e da ND Comunicazione di Lorenzo Simoni con il sostegno di Every Child is My Child onlus, NEXI, e il contributo dell'Autorità Garante per l'Infanzia e l'Adolescenza, era rivolto ai giovani e agli studenti della scuola primaria e secondaria di primo e secondo gra-do, singoli o in gruppo, e prevedeva la realizzazione di elaborati letterari, audio-visivi, grafici, digitali o in musica da consegnare entro il 31 maggio 2019. Il 29 luglio la premiazione ufficiale si è svolta a Milano presso Campus Party con il supporto di NEXI.