Reggio Calabria
 

Ass. Attendiamoci ONLUS – “Credo quindi vedo”, nuovo percorso formative per studenti universitari nelle diverse sedi italiane

Con l'avvio del nuovo anno sociale, l'associazione Attendiamoci ONLUS, da anni impegnata nella prevenzione del disagio giovanile e nella promozione della formazione integrale della persona, propone, tra le diverse attività, un percorso formativo di livello volto ad arricchire l'esperienza degli studenti universitari.

Negli ultimi anni, la realtà associativa, nata nella città di Reggio Calabria, ha acquisito sempre più respiro nazionale, grazie alla presenza di un nutrito gruppo di giovani che, forti dei percorsi formativi seguiti, spinti dall'esigenza di mettersi al servizio dei coetanei incontrati e di creare occasioni di bene nelle diverse comunità frequentate, ha deciso di replicare il modello educativo associativo in altre città, quali Milano, Pavia, Roma e Siena.

È così che, nelle diverse città nelle quali è presente Attendiamoci, ogni anno prende vita il percorso formativo rivolto a studenti universitari; un percorso caratterizzato da un ciclo di incontri mensili, progettato intorno ad un tema condiviso a livello nazionale che, durante l'anno, nelle diverse sedi, si sviluppa anche seguendo le caratteristiche e le inclinazioni proprie della città.

Per l'anno associativo appena iniziato, il Cammino Formativo per gli Universitari si intitola "Credo quindi vedo. La forza attrattiva dell'invisibile".

Il tema, solo in nuce affrontato dai giovani universitari nel corso di una esperienza residenziale estiva svoltasi presso uno dei beni confiscati alla criminalità organizzata gestiti dall'associazione (il Villaggio dei Giovani, sito nei pressi della Stazione FS O.Me.Ca. di Reggio Calabria), verrà approfondito nel corso dei prossimi mesi secondo diverse tappe che consentiranno, anche attraverso l'ascolto di testimonianze di professori, giornalisti, rappresentanti istituzionali, di esaminare e cogliere in profondità la forza di una visione talvolta invisibile.

Si avrà, quindi, modo di trattare la dimensione strutturante dei principi etici; quell'invisibile che fa fatti, ossia la forza dell'amore; si parlerà della capacità di trascendere, attraverso la dimensione spirituale, ma anche del sogno e dell'utopia attraverso l'analisi dei principi costituzionali.

Ancora, attraverso la letteratura sacra, si avrà modo di trattare della presenza dell'invisibile così come di quell'invisibile che si fa carne.

Nel proseguo del percorso, si arriverà a parlare della "visione invisibile" nella ricerca scientifica, nella dimensione imprenditoriale e anche nella recitazione.

Il ciclo di incontri illustrato, che prenderà forma nelle diverse città grazie al contributo attivo dei diversi soci e volontari che cureranno la realizzazione del programma, si incastona nell'ambito delle numerose iniziative pensate per festeggiare l'anno della maturità associativa; questo è, infatti, il diciottesimo anniversario dalla fondazione di Attendiamoci e, nel corso di questo anno, diverse sono le attività pensate al servizio delle comunità nelle quali l'associazione opera, affinché si possa sfruttare questo tempo per una riflessione sempre più attenta e approfondita sullo scenario giovanile attuale.