Reggio Calabria
 

Reggio, Pinto (Udc): “Comune metta in sicurezza via Montevergine Petti nel quartiere di Santa Caterina”

"Con la missiva del 13 agosto scorso inviata al Prefetto, all'Amministratore Delegato e Dipartimento ANAS, al Sindaco e al Comando dei Vigili del Fuoco di Reggio Calabria veniva evidenziata per l'ennesima volta una situazione ben nota e annosa, mai realmente affrontata con i dovuti accorgimenti, nonostante a rischio ci sia l'incolumità di tanti automobilisti. Siamo nel punto in cui il raccordo autostradale da Sud si congiunge con l'A2. A ridosso della carreggiata, a costeggiarla, c'è la via Montevergine Petti, i cui parapetti di sicurezza, visibilmente usurati a causa del tempo e della mancanza di manutenzione, si trovano in uno stato precario, non rispondendo più in misura adeguata ai necessari requisiti di sicurezza. Un tempestivo sopralluogo, in mia presenza, è stato effettuato dai Vigili del Fuoco sulla via Montevergine Petti nel quartiere di Santa Caterina, per accertare quanto da me evidenziato. I Vigili del Fuoco, durante il sopralluogo, con la professionalità che li contraddistingue, hanno proceduto alla verifica dello stato dei parapetti segnalati ed hanno eliminato le parti più ammalorate che potevano cadere sulla corsia sottostante del raccordo autostradale mettendo in serio pericolo l'incolumità pubblica dell'ignaro automobilista in transito. La società Anas, invece, ha prontamente risposto alla mia missiva di sollecito per la precarietà dei parapetti con la nota n. 68319 del 13/08/2019 in cui ribadisce la competenza degli interventi su Via Montevergine Petti, a carico del comune di Reggio Calabria in quanto ente gestore della viabilità comunale, come già comunicato dalla stessa con precedente nota n. CDG-0133034 del 06/12/2016 inviata per conoscenza al Prefetto ed al Sindaco della Città di Reggio Calabria".

"Pertanto se è il Comune che si deve occupare della manutenzione dei parapetti intervenga al più presto, mettendo anche sicurezza la viabilità della Via Montevergine Petti poiché allo stato attuale sembra una gruviera che può recar grave pregiudizio a chi vi transita quotidianamente potendo accidentalmente urtare i parapetti ammalorati con conseguenze imprevedibili. Vorrei ricordare, all'Amministrazione Comunale, che da anni si parla di riqualificazione del territorio per migliorare la qualità della vita quotidiana dei nostri concittadini. Torna utile menzionare un progetto, redatto nel 2008, per la realizzazione delle opere primarie, per l'allargamento del primo tratto della via Montevergine Petti, partendo dalla Via Enotria fino al cavalcavia dell'autostrada, rendendo così più sicuro il transito in questa strada che, pur essendo scarsamente visibile, è molto usata per dirigersi rapidamente da quartiere di Santa Caterina al quartiere di San Brunello". Loscrive, in una nota, Giuseppe Pinto, delegato politiche del territorio dell'Udc.